Gravidanza: prudenza anche con i rimedi naturali

Gravidanza e rimedi naturali, interazione farmaci e prodotti erboristici, posologie: un consiglio per tutti, consultarsi sempre con il medico curante o con un erborista di fiducia prima di iniziare terapie a base di prodotti naturali. Anche in questo settore, meglio evitare il fai da te.

Gravidanza: prudenza anche con i rimedi naturali

Informazione pubblicitaria

“Volevo chiedere se possibile usare semi di pompelmo durante gravidanza? Sono incinta, prima li usavo ma guando ho saputo che sono incinta, non li uso più”. S.

È difficile darle una risposta assoluta in quanto su molti prodotti naturali non sono state effettuate ricerche tali per poter affermare che l’uso del prodotto è sicuro o meno durante la gravidanza, per questo in genere prudenzialmente si cerca di evitare tutto se non lo strettamente necessario. Alcune ricerche poi portano a risultati addirittura molto controversi, come la controindicazione all’uso in gravidanza degli integratori contenenti flavonoidi e anche della propoli stessa che li contiene, quest’ultima poi era addirittura consigliata in gravidanza da molti medici perchè considerata innocua (e l’esperienza confermerebbe questo dato). Le posso dire riguardo all’estratto di pompelmo che non sono a conoscenza di dati che portino a pensare che possa essere dannoso l’uso durante la gravidanza e che alcune donne sicuramente lo usano, con questo ripeto non credo che l’argomento sia stato specificamente indagato.

Indicazioni sull’iperico

“Salve, volevo indicazioni sull’utilizzo dell’iperico. Meglio in capsule, fiale o… La posologia?” Liliana

Non so se attualmente l’iperico sia disponibile in fiale quindi può ricorrere al preparato in capsule, la dose dovrebbe essere indicata sulla confezione dal momento che il dosaggio può variare da prodotto a prodotto a seconda della quantità contenuta nella singola capsula.

Cure naturali per l’ipertensione

“Buongiorno Dr. Stellini, ho letto con interesse l’articolo relativo alla cura dell’ipertensione con il decotto di foglie di olivo. Ho 35 anni, da qualche mese mi è stata diagnosticata un’ipertensione diastolica, valori 150/110 per ca. una settimana, a cui è seguita la pescrizione di Beta bloccante + diuretico. A distanza di 4 mesi i valori si sono stabilizzati, ma gli effetti collaterali sono numerosi. Volevo chiederLe se posso associare il decotto di foglie di olivo alle medicine che prendo attualmente, almeno all’inizio, per poi diminuire gradualmente la dose delle medicine, se possibile fino ad eliminarle”. P.

Non si può escludere a priori l’associazione del rimedio naturale al farmaco e anche l’eventuale sostituzione, però specialmente nel caso di una terapia farmacologica già in corso, la situazione va valutata singolarmente e comunque se è il caso procedere sempre sotto controllo medico.

“Sono ipertesa da 15 anni. Sono in cura con il LOBIVON 5 mg + 1/2 igroton. Dovendo andare in montagna a 1200 mt di altidudine, sono soggetta a dei rialzi pressori. Si può abbinare qualche farmaco alternativo che sia compatibile con le medicine che sto prendendo?” C.

Non si può escludere a priori l’abbinamento del farmaco con un prodotto naturale, ad esempio nel suo caso potrebbe essere un estratto di olivo da solo o associato a vischio o biancospino, certamente però questa integrazione è opportuno che sia concordata con il medico curante e verificata prima della partenza.

Colesterolemia e disturbi alla tiroide

“Ho trent’anni, i valori del colosterolo totale hanno raggiunto i 310. Soffro di ipercolesterolemia da sei anni e svolgo una vita piuttosto sedentaria. Ultimamente avverto formicolio agli arti e vertigini. Vorrei chiederLe se è possibile che la mia ipercolesterolemia sia collegata alla Tiroide. Mi suggerisca qualche cura naturale per far rientrare il mio colesterolo nei valori normali. La ringrazio di cuore”. E.

L’ipercolesterolemia può essere connessa con i disturbi alla tiroide, se ha questo sospetto le consiglio di fare prima di tutto gli accertamenti necessari.

Problemi di ipertensione

“Caro dott Michele, mi permetto di chiedere un consiglio a rigurdo della mia minima che appare troppo elevata 95/100. Oggi ho iniziato a prendere per due volte al dì 30 gocce di OLIVIS dott. Giorgini perchè essendo un ciclista amatoriale volevo evitare farmaci che per quanto posso vedere ti dovrebbero accompagnare per sempre. Ho 50 anni e lo sport per me e’ tutta mia vita. Pensa che possa essere opportuno usare solo questa terapia ? Posso aggiungre aglio Kwai 300 ad esempio o non e’ opportuno? Ogni altro suggerimento e’ molto gradito”. A.

Il prodotto che le hanno consigliato è valido, si tratta poi di valutare se questa integrazione, insieme a le opportune misure dietetiche, ad es. limitazione del sale da cucina, è sufficiente oppure sono necessari altri provvedimenti.

A cura di Michele Stellini – Erboristeria dr. Stellini

I contenuti delle rubriche e degli articoli presenti su Encanta.it, con particolare riferimento alle rubriche che contengono consigli, pareri, articoli di esperti su specifiche tematiche (leggi e diritti, erboristeria, rimedi naturali, psicologia ed ogni altro di questo genere) sono esclusivamente a carattere divulgativo, e ciascun esperto/autore è il solo responsabile di quanto scrive. Le notizie pubblicate hanno solo scopo informativo e divulgativo e in nessun modo sostituiscono o corrispondono al parere specifico di uno specialista, di qualunque genere/ambito, che solo ha la possibilità di fornire un parere adeguatamente fondato, in relazione alla persona che si trova di fronte. Le informazioni possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento (info complete nella pagina “Disclaimer”)
Informazione pubblicitaria