Stili di vita: movimento e salute

Stili di vita: movimento e salute

Stili di vita: movimento e salute

Particolarmente attivo e ricco di notizie interessanti è il sito del Ministero della Salute. Periodicamente realizza speciali tematici, dedicati ad argomenti di ampio interesse. Vi proponiamo alcuni tratti dallo speciale dedicato all’importanza che, per la salute, ha l’attività fisica.

Una buona salute, forma o condizione fisica è garantita da uno stile di vita sano piuttosto che da una eredità genetica. Pochi, ma importanti sono i fattori che contribuiscono ad un buon invecchiamento, tra questi il movimento fisico. Una regolare attività fisica previene patologie croniche, come: diabete di 2 tipo, disturbi cardiocircolatori, obesità. Protegge da condizioni disabilitanti tipo: osteoporosi, artrite. Riduce o elimina fattori di rischio come pressione alta o colesterolo alto.
Alcuni studi dimostrano che persone fisicamente attive hanno una spettanza di vita superiore ai sedentari in media di circa 6 anni.
Altri studi documentano che l’esecuzione di un’intensa attività sportiva è molto efficace nel ridurre la sintomatologia depressiva, rallenta, inoltre, il declino fisico e cognitivo che talvolta caratterizza l’invecchiamento e garantisce un buon riposo notturno. In un altro studio chiamato “Colorado on the move” , invece, si è raggiunto l’obietttivo di migliorare la salute e la qualità della vita dei partecipanti semplicemente aggiungendo alla normale attività quotidiana 2.000 passi in più.
Non è necessario, quindi, diventare degli atleti per beneficiare degli effetti sopradescritti, al contrario sono sufficienti 30 minuti di cammino svelto se non tutti i giorni almeno nel fine settimana per ottenere risultati salutari a tutte le età.

I benefici effetti del movimento negli adulti
Circa il 60% degli adulti tra i 25 e i 64 anni secondo la “Relazione sullo stato sanitario del Paese 2001-2002” non svolge alcuna attività fisica. La mancanza di attività fisica e una alimentazione scorretta sono la causa principale di molte patologie delle società industrializzate.
È possibile trarre vantaggio anche da soli 30 minuti di moderato esercizio quotidiano e addirittura chi è sedentario e cambia le proprie abitudini può aspettarsi benefici maggiori. L’importante è iniziare con brevi sessioni di allenamento, 5-10 minuti sono già sufficienti, aumentando gradualmente fino a raggiungere il livello di preparazione desiderato. Non è necessario dedicarsi ad un’attività in particolare, lo sport preferito è il più indicato perché il divertimento è il primo obiettivo da raggiungere. Parlando, invece, dei benefici effetti del movimento, questi riguardano la prevenzione: delle malattie cardiovascolari, dell’ipertensione e negli ipertesi contribuisce ad abbassare i valori pressori, dell’ipercolesterolemia e nei soggetti che già ne soffrono contribuisce a normalizzare i valori dei lipidi ematici, dell’obesità e sovrappeso, aiuta a perdere peso, del diabete non insulino-dipendente, dell’osteoporosi, dell’ansia e depressione dell’insonnia.
Lo sport aiuta, inoltre, a mantenere in buona salute il tessuto muscolare, osseo e articolare.
Solo un avvertimento per gli adulti con malattie croniche come diabete, disturbi cardiaci, respiratori o obesità che intendono cominciare un programma di attività fisica. Devono prima effettuare una visita medica sportiva. Analogamente uomini e donne al di sopra di 40 anni che intendono iniziare un programma d’intensa attività fisica, devono consultare un medico che escluda eventuali problemi di salute.

Semplici ma utili consigli per i più sedentari
Chiunque, da una condizione di sedentarietà, desideri iniziare un programma di attività fisica, anche molto complesso, deve procedere gradualmente.
Il cammino rappresenta il primo livello per tutti coloro che desiderano iniziare a dedicarsi alla propria salute. Camminare ogni volta che è possibile, ricordandoci che i benefici maggiori si ottengono con la continuità, il nostro corpo, infatti, risponde alle continue sollecitazioni sempre meglio, adattandosi a carichi di lavoro sempre più intenso. Sfruttare al meglio il tempo a nostra disposizione anche ad esempio andando in ufficio: prendendo i mezzi pubblici per andare al lavoro, scendendo una fermata prima della destinazione, passeggiando durante le pause lavorative, utilizzando le scale al posto dell’ascensore, andando a parlare di persona con il collega anziché utilizzare il telefono o l’e-mail.
In vacanza approfittare della possibilità che talvolta vengono inserite nel pacchetto, sfruttando l’occasione per iniziare uno sport nuovo e usufruendo di tutte le possibilità offerta dall’animazione.
Nel caso, invece, si visitino le città, andare: a piedi, in bici.
L’essenza del messaggio è che è sufficiente un buon paio di scarpe e qualcuno con cui condividere del tempo all’aria aperta per iniziare a muoversi, accorgendosi poi che camminando, camminando non facciamo solo una passeggiata.

close

Attenzione, il sito è in fase di conversione in database. Non tutti gli articoli sono ancora raggiungibili nel sito interattivo. Per accedere alle pagine in formato xhtml del sito precedente ancora non convertite, potete collegarvi a questo link Encanta, old version