Rimedi naturali anti-calvizie

Rimedi naturali anti-calvizie

La salute del capello

Perchè mi cadono i capelli? Rimarrò calvo? Gli integratori alimentari hanno qualche utilità? Sarà perché ce li abbiamo in testa, ma i capelli sono sempre nei nostri pensieri. Soprattutto, in quelli di chi ha qualche problema. Cioè, di molti. Capelli stressati, sfibrati, che cadono, che non sono più quelli di una volta. Iniziamo con le risposte dell’esperto alle domande più frequenti, per poi scoprire i migliori rimedi naturali per capelli sani e belli.

Perchè mi cadono i capelli?
Il capello è un elemento vivo. Nel corso della vita dell’individuo ogni follicolo è in grado di sviluppare una ventina di cicli. Il ciclo follicolare, che dura dai 3 ai 7 anni, è suddiviso in tre periodi:
– fase Anagen o di crescita attiva, ha una durata variabile da un soggetto all’altro potendo oscillare tra i 2 e i 6 anni;
– fase Catagen o di regressione, dura tre settimane;
– fase Telogen o di riposo, durante la quale il capello morto viene sostituito da un nuovo pelo, in fase anagen, prodotto dallo stesso follicolo. Dura 3 mesi. Quindi una caduta normale è di circa una cinquantina di capelli al giorno.

Rimarrò calvo?
Nella maggior parte dei casi, la perdita dei capelli rappresenta un fenomeno del tutto naturale, tradizionalmente legato alla senescenza. Tuttavia, negli ultimi anni, la caduta dei capelli ha assunto un’importanza ed un significato decisamente superiore rispetto al passato per una maggiore sensibilità verso l’aspetto esteriore della propria persona o per il desiderio di conservare un eterna giovinezza. La capigliatura, vissuta come riflesso di salute fisica, diventa rapidamente fonte di disperazione quando si sfoltisce.

È vero che ci sono in giro più calvi rispetto a qualche decennio fa?
In parte è vero. Le cause dell’aumentata incidenza dell’alopecia devono essere ricercate nelle profonde modificazioni ambientali e delle abitudini di vita che si sono verificate negli ultimi anni. L’esposizione ad eventi stressanti, un’alimentazione scorretta, l’inquinamento atmosferico sono tutti elmenti che concorrono ad abbreviare il ciclo di vita del follicolo pilifero ed a provocare una precoce caduta dei capelli.

Qual è la forma di caduta di capelli più frequente?
Sicuramente l’alopecia androgenetica o calvizie comune. Questo è un disturbo che può essere considerato quasi un evento fisiologico nella vita di molti uomini e donne. Essa è geneticamente determinata, influenzata dagli ormoni maschili e compare nell’uomo alla pubertà con una recessione della linea di impianto dei capelli in regione frontale. In particolare è la trasformazione del testosterone, per opera dell’enzima 5-a-reduttasi, in diidrotestosterone, sostanza tossica per il capello, a provocare la caduta del capello. Tale enzima, trasforma in diidrotestosterone anche gli ormoni androgeni più deboli del testosterone, prodotti dalle ovaie e dalle ghiandole surrenali. Per questo motivo, anche, le donne possono essere colpite da caduta androgenetica, la quale, però, molto raramente porta alla calvizie, proprio per la minore presenza di ormoni androgeni nell’organismo femminile. Anche alterazioni del ciclo mestruale, carenze nutrizionali, gravidanze, allattamenti e menopausa, sono responsabili di caduta del capello.

Gli integratori alimentari hanno qualche utilità?
L’alimentazione svolge un ruolo molto importante per la salute dei capelli. Il capello è formato da cheratina composta di proteine quali glicina e cistina. Se si assume una quantità di proteine inferiore al fabbisogno dell’organismo, diminuisce la produzione delle cellule responsabili della formazione del fusto dei capelli. Una carenza di vitamine, oligoelementi e aminoacidi, come nel caso di diete squilibrate, può causare una caduta dei capelli, poiché si passa velocemente dalla fase di crescita a quella di morte cellulare. Mancanza di oligoelementi, come Ferro (Fe), Zinco (Zn), Selenio (Se), Rame (Cu) e il Calcio (Ca), può alterare i vari processi vitali. Alcuni aminoacidi, solforati e non solforati (cisteina, cistina, istidina e metionina), rientrano nella formazione della cheratina. Esistono inoltre situazioni particolari come nell’infanzia, nella terza eta, nella gravidanza, nelle diete squilibrate, nel soggetto che fuma o che assume farmaci, dove l’individuo può cadere in una carenza relativa di determinate sostanze, e ciò si riflette sulla salute del capello.
A cura di Michele Stellini – Erboristeria dr. Stellini

close

L’intero contenuto di Encanta.it, con particolare riferimento alla rubriche con consigli degli esperti (erboristeria, rimedi naturali, i diritti dei cittadini etc.) deve essere considerato di carattere esclusivamente divulgativo. Le notizie pubblicate hanno solo scopo informativo e divulgativo e in nessun modo sostituiscono o corrispondono al parere specifico di uno specialista, di qualunque genere, che solo ha la possibilità di fornire un parete adeguatamente fondato, in relazione alla persona che si trova di fronte. Le informazioni possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento (ulteriori info nella pagina Disclaimer)

close

Attenzione, il sito è in fase di conversione in database. Non tutti gli articoli sono ancora raggiungibili nel sito interattivo. Per accedere alle pagine in formato xhtml del sito precedente ancora non convertite, potete collegarvi a questo link Encanta, old version