Gli esercizi fisici migliorano la memoria

Fare ginnastica migliora anche la memoria. A dirlo, una ricerca del Columbia University Medical Center, pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, che ha mostrato che le persone che svolgono una regolare attività fisica sperimentano la nascita di cellule cerebrali in una parte interna dell’ippocampo, da sempre legato all’elaborazione della memoria.

Precedenti ricerche avevano mostrato un miglioramento dei risultati di test mnemonici nelle persone più sportive.
Attraverso un sistema particolare di risonanza magnetica per immagini realizzato dalla Columbia, i ricercatori hanno visualizzato per la prima volta – in persone in vita – la crescita e lo sviluppo di nuovi neuroni nel giro dentato.
Il giro dentato è una regione interna dell’ippocampo legata al declino mentale tipico dell’età, che comincia già dopo i 30 anni. Dopo aver svolto gli esercizi fisici, i volontari esaminati dagli scienziati hanno mostrato la produzione di nuovi neuroni in quest’area del cervello.

“Nessuna ricerca precedente aveva mai mostrato l’effetto preciso degli esercizi fisici sulle differenti parti dell’ippocampo”, ha affermato Scott A. Small, che ha guidato lo studio. Lo studio si affianca a quello precedentemente condotto da Fred Gage, del Salk Institute (collaboratore anche in questa ricerca), che aveva mostrato che nei topi il giro dentato è l’unica area del cervello in cui nascono nuovi neuroni e che l’attività fisica sembrava incrementare questo processo.
La nuova ricerca, tuttavia, rappresenta la prima dimostrazione effettiva di questo fenomeno nell’essere umano.
(Fonte: Almanacco della Scienza)
Per saperne di più: Consiglio Nazionale delle Ricerche

close

Attenzione, il sito è in fase di conversione in database. Non tutti gli articoli sono ancora raggiungibili nel sito interattivo. Per accedere alle pagine in formato xhtml del sito precedente ancora non convertite, potete collegarvi a questo link Encanta, old version