I Fiori di Bach contro gli attacchi di ansia

I Fiori di Bach contro gli attacchi di ansia

I Fiori di Bach possono essere utili contro gli attacchi di ansia? Certamente, risponde l’esperto, anche se la miscela di Fiori di Bach dovrebbe essere sempre personalizzata, in base all’individuo ed alla sua situazione specifica. Altro rimedio molto utile, l’alga klamath, che può giovare sia in caso di patologie specifiche che per migliorare il tono generale dell’organismo. Come ogni terapia naturale, da considerarsi coadiuvante e non sostitutivo delle terapie tradizionali.

“Mio padre da un po’ di tempo soffre di attacchi di ansia che si verificano di notte in montagna, l’ultimo lo ha avuto due giorni fa accompagnato da dolori addominali, brividi di freddo, difficoltà ad addormentarsi, diarrea, spossatezza, grande agitazione tanto da camminare continuamente e soprattutto il desiderio di andarsene scappare da quella situazione e tornare a casa. Secondo me la paura di sentirsi male di notte in montagna che avverte già prima di partire alla fine lo fa sentire male. Secondo lei i fiori di bach posso aiutarlo a far aumentare in lui il coraggio, la forza di reagire, quale miscela mi consiglia”.

La miscela di fiori di Bach dovrebbe essere sempre personalizzata in base all’individuo e alla situazione specifica, in questo caso se il disagio è dovuto alla situazione insolita rispetto alla vita di tutti i giorni, potrebbe essere utile il rimedio “Five flowers” (cinque fiori) o Rescue, che dà un riequilibrio generale specialmente nelle situazioni che escono dall’ordinario, tutto questo escludendo ovviamente cause organiche che potrebbero causare i sintomi lamentati.

I benefici dell’alga klamath
“Vorrei sapere se si puo’ utilizzare alga klamat e eutrinox? Soffro di ipotiroide”

L’Alga Klamath contiene pochissimo iodio e quindi non interferisce con il funzionamento della tiroide, con ci sono controindicazioni particolari ad assumere questo integratore.

“Ho acquistato l’alga klamath, dopo aver saputo degli effetti benefici. Ora però, mi sono venuti dei dubbi circa disturbi che in questo momento mi creano non pochi problemi. Ho 50 anni e soffro di ipertiroidismo, o meglio del morbo di Basedow, sono in menopausa con inizio di osteoporosi, insonnia e crisi depressive, o meglio, alternanza di momenti di pianto ad altri normali. Vorrei gentilmente sapere se per queste patologie la suddetta alga può avere effetti collaterali, o viceversa, può essermi di aiuto”.

L’uso dell’alga Klamath non presenta controindicazioni particolari (a parte specifiche intolleranze personali), quindi penso che possa assumere tranquillamente questo valido integratore nutrizionale, utile anche nella fase della menopausa, che oltre tutto ha un benefico effetto (senza volersi sostituire a cure specifiche) sul tono dell’organismo e dell’umore in particolare.

A cura di Michele Stellini – Erboristeria dr. Stellini

I contenuti delle rubriche e degli articoli presenti su Encanta.it, con particolare riferimento alle rubriche che contengono consigli, pareri, articoli di esperti su specifiche tematiche (leggi e diritti, erboristeria, rimedi naturali, psicologia ed ogni altro di questo genere) sono esclusivamente a carattere divulgativo, e ciascun esperto/autore è il solo responsabile di quanto scrive. Le notizie pubblicate hanno solo scopo informativo e divulgativo e in nessun modo sostituiscono o corrispondono al parere specifico di uno specialista, di qualunque genere/ambito, che solo ha la possibilità di fornire un parere adeguatamente fondato, in relazione alla persona che si trova di fronte. Le informazioni possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento (info complete nella pagina “Disclaimer”)