Alga klamath per alopecia areata totale

Alga klamath per alopecia areata totale

Le alghe klamath sono un valido ricostituente naturale. Una lettrice chiede se possano essere d’aiuto anche per l’alopecia. Mentre un marito preoccupato chiede se l’eleuterococco può darle problemi, perché è in cura per l’ipertensione. Le erbe, risponde il dr. Stellini, devono sempre essere usate con cautela. Un aiuto contro l’ansia può venire dai Fiori di Bach, che non hanno controindicazione alcuna. Infine, una mamma cerca di stimolare l’appetito del proprio bambino con il fieno greco. Se avete domande da fare scrivete all’esperto, che vi risponderà in questa rubrica.

“Salve, sono una donna di 45 anni e da cinque soffro di alopecia areata totale. In questi cinque anni i miei capelli sono caduti e ricresciuti completamente, ora sono di nuovo nella fase di caduta totale. Vorrei sapere se le alghe klamath possono essere utili al mio problema”. V.

Le Alghe klamath sono un integratore utile in molte situazioni e per mantenere in generale uno stato di benessere, quindi potrebbe assumerle tranquillamente anche se è difficile prevedere l’incidenza che possono avere sulla risoluzione del suo problema che come saprà ha origine non chiara ed andamento ugualmente non facilmente prevedibile anche se è vero che periodi di stress, carenza di nutrienti possono favorirne l’insorgenza. In questo senso l’assunzione di un integratore a base di alghe Klamath può avere un’azione positiva sullo stato di benessere generale sperando che questo possa favorire anche la risoluzione della sua situazione.

Fiori di Bach per contrastare l’ansia
“Mia moglie che soffre di ipertensione arteriosa e prende il tenormin come cura, poi ha un ipotiroidismo e prende l’eutirox come cura. Siccome ultimamente è un po’ stanca e ansiosa oltre che stressata ho chiesto in erboristeria un prodotto che potesse aiutarla, mi è stato consigliato l’eleuterococco e l’ho comprato quando sono andato a casa ho fatto una ricerca su internet ed ho letto che non era adatto a chi soffriva di ipertensione arteriosa. Cosa mi consigliate, vi ringrazio anticipatamente”.

L’eleuterococco forse non ha una controindicazione così assoluta. Dipende dalle situazioni ma capisco che non è facile scegliere dal momento che la maggior parte delle piante toniche può riportare questa almeno parziale controindicazione. In questo caso potrebbero essere utilizzati anche i Fiori di Bach, forse Olive ed altri per l’ansia, in questo caso ci vuole però una consulenza personalizzata per scegliere quello giusto, anche se esistono anche formulazioni standard che funzionano piuttosto bene, si faccia consigliare da un erborista o terapista di fiducia.

Fieno greco per l’appetito?
“Ho un bimbo di 16 mesi e gli sto dando 10 gocce di tintura madre di fieno greco prima di pranzo e cena per aumentare il suo appetito che scarseggia. Ci possono essere problemi?”.

Non penso, anche se per un bambino così piccolo un estratto non alcolico sarebbe una scelta migliore, un’alternativa può essere la pappa reale fresca di buona qualità.

A cura di Michele Stellini – Erboristeria dr. Stellini

I contenuti delle rubriche e degli articoli presenti su Encanta.it, con particolare riferimento alle rubriche che contengono consigli, pareri, articoli di esperti su specifiche tematiche (leggi e diritti, erboristeria, rimedi naturali, psicologia ed ogni altro di questo genere) sono esclusivamente a carattere divulgativo, e ciascun esperto/autore è il solo responsabile di quanto scrive. Le notizie pubblicate hanno solo scopo informativo e divulgativo e in nessun modo sostituiscono o corrispondono al parere specifico di uno specialista, di qualunque genere/ambito, che solo ha la possibilità di fornire un parere adeguatamente fondato, in relazione alla persona che si trova di fronte. Le informazioni possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento (info complete nella pagina “Disclaimer”)