Come controllare l’ipertensione, erboristeria consigli

Come controllare l’ipertensione, erboristeria consigli

Come controllare l’ipertensione, erboristeria consigli

“Egregio dottor Stellini, ho 40 anni, e da alcune misurazioni della pressione presso il mio medico curante, mi ha riscontrato dei valori alti, 140-150/90-95, premetto che sono un tipo molto ansioso ed anche ipocondriaco. A seguito di queste misurazioni il medico curante mi ha prescritto una visita dal cardiologo, con un elettrocardiogramma, e il cardiologo dalla misurazione pressoria mi ha rilevato un valore cosiddetto borderline 140/90 e mi ha prescritto una semplice dieta iposodica, ipocalorica e dell’attività fisica, con controllo tra sei mesi, perché non se la sentiva di iniziare subito una terapia. Io allora ho cercato su Internet delle cure naturali ed ho scoperto che l’aglio è abbastanza indicato come anche il biancospino etc. Allora io sto prendendo 2 pasticche al giorno di aglio per un totale di 600mg, in seguito presso una erboristeria mi hanno consigliato anche un preparato prodotto in Germania dalla ditta alsitan, a base di aglio, biancospino e vischio, si tratta sempre di pillole con 150mg di aglio, 60mg di biancospino, e 60mg di vischio. Vorrei sapere se questi rimedi vanno bene e se posso anche aggiungere l’olivo che vedo da lei molto sostenuto per curare l’ipertensione. E vorrei anche sapere se c’è una certa relazione tra ansia e ipertensione, perché come il medico mi dice di provare la pressione vado in tilt, comincio a sentire il cuore in gola e i battiti cardiaci aumentano all’impazzata. Grazie anticipate per la risposta”.

Penso che può continuare a prendere il prodotto che le hanno consigliato e vedere che risultati ottiene dalla combinazione attenzioni dietetiche+prodotto naturale. Il prodotto che assume è di ottima qualità, è vero che spesso ho consigliato l’olivo per l’ipertensione ma anche l’abbinamento aglio+vischio+biancospino è ben collaudato ed efficace. Sicuramente l’ansia influisce sui rialzi pressori, anche la misurazione stessa va fatta in stato di calma e tranquillità per avere un valore attendibile.

Nessun rimedio è infallibile
“Che lei sappia, sono apparsi fenomeni di resistenza all’azione degli estratti di pompelmo? Io ho usato il prodotto sotto forma di estratto secco, ma non ho ottenuto grandi risultati contro gli streptococchi piogeni. L’estratto alcolico è migliore dell’estratto secco?”. S.

Non conosco fenomeni di resistenza all’estratto di pompelmo, però questo non significa che pur essendo un prodotto valido sia per questo onnipotente, l’infezione da streptococco è da trattare con la dovuta attenzione, ricorrendo agli antibiotici se necessario. L’estratto liquido, idroglicerico, è di norma comunque più efficace.

Per curare i disturbi del sonno
“Mi chiamo Cinzia e sono mamma di due bambini. Ho 41 anni e da parecchi anni ho problemi di sonno. Non ho difficoltà ad addormentarmi; il problema sono i continui risvegli notturni. Per esempio vado a dormire verso mezzanotte, già dopo circa un’ora e mezza sono sveglia, mi riaddormento e nuovamente dopo circa un’ora o due sono sveglia così fino alla mattina. Devo dire che tutto ciò fino a poco tempo fa non mi dava problema, ma in questi ultimi tempi sì, mi sento molto stanca e nervosa durante il giorno ed effettivamente il viso è veramente segnato (nonostante non sia un soggetto snello!). Farmacologicamente ho usato il Lexotan (non ricordo come si scrive), ma i risvegli erano gli stessi, ho provato anche un prodotto omeopatico (tilia tormentosa, mi pare, circa 50 gocce alla sera prima di dormire), nessun risultato. Sapreste indicarmi, per favore qualcosa di veramente efficiente”. C.

Penso che la melatonina potrebbe fare al caso suo, è efficace nel contrastare gli squilibri del ritmo sonno-veglia ed arriva spesso dove i normali rimedi fitoterapici non riescono ad arrivare. Ho trovato valida in particolare il tipo “melatonina vivificata”, il dosaggio è abbastanza variabile da una a più compresse prima di dormire.

Cercando capsule di silicio
“Abito a Milano e vorrei sapere dove si possono trovare capsule di silicio”

Penso che a Milano possa facilmente trovare capsule di Equiseto ad esempio, pianta ricca in silicio o altre valide alternative, in fin dei conti abita a Milano e non nel deserto del Gobi! Valide erboristerie e farmacie abbondano…
A cura di Michele Stellini – Erboristeria dr. Stellini

close

L’intero contenuto di Encanta.it, con particolare riferimento alla rubriche con consigli degli esperti (erboristeria, rimedi naturali, i diritti dei cittadini etc.) deve essere considerato di carattere esclusivamente divulgativo. Le notizie pubblicate hanno solo scopo informativo e divulgativo e in nessun modo sostituiscono o corrispondono al parere specifico di uno specialista, di qualunque genere, che solo ha la possibilità di fornire un parete adeguatamente fondato, in relazione alla persona che si trova di fronte. Le informazioni possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento (ulteriori info nella pagina Disclaimer)

close

Attenzione, il sito è in fase di conversione in database. Non tutti gli articoli sono ancora raggiungibili nel sito interattivo. Per accedere alle pagine in formato xhtml del sito precedente ancora non convertite, potete collegarvi a questo link Encanta, old version