Scoperta la più piccola lucertola del mondo

Scoperta la più piccola lucertola del mondo

Scoperta la più piccola lucertola del mondo

Vive nei Caraibi, nella piccola e remota isola di Beata, geograficamente posta di fronte alle coste della Repubblica Dominicana. Il suo nome scientifico è Sphaerodactylus ariasae, ma verrà comunemente chiamata Jaragua.

È stata scoperta da due biologi evoluzionisti della Pennsylvania State University, si tratta della più piccola lucertola esistente, in quanto misura meno di due centimetri, coda compresa. L’incredibile esserino si colloca tra l’altro in assoluto ai primissimi posti in fatto di misure ridotte tra le oltre 23000 specie conosciute di uccelli, mammiferi e rettili messi insieme. Il Jaragua è simile ad un geco, con la testa appuntita. La sua coda, delicatissima, si spezza facilmente, in caso di attacco da parte di un predatore, ma cresce di nuovo in poco tempo.

Alcuni gechi, però, presentano dei colori sgargianti, mentre il Jaragua è marrone scuro, in modo da mimetizzarsi con le foglie morte tra le quali ama nascondersi. I biologi che hanno compiuto la scoperta hanno scelto i Caraibi a ragion veduta: generalmente le specie più piccole sono state rinvenute proprio nelle isole. Nelle isole si crea spesso un ecosistema particolare, per cui si nota spesso l’assenza delle nicchie biologiche in cui dovrebbero collocarsi le specie molto grandi o molto piccole. Secondo i biologi, il jaragua non si è estinto perché ha potuto beneficiare della mancanza di una nicchia che avrebbe dovuto essere occupata, in condizioni normali, da un ragno invertebrato o da un insetto. Un altro motivo che ha indotti i ricercatori a rintracciare la lucertola proprio nei Caraibi è data dal fatto che in quelle isole sono stati già rinvenuti in passato il più piccolo uccello, il più piccolo serpente e la più piccola rana del mondo.



close

Attenzione, il sito è in fase di conversione in database. Non tutti gli articoli sono ancora raggiungibili nel sito interattivo. Per accedere alle pagine in formato xhtml del sito precedente ancora non convertite, potete collegarvi a questo link Encanta, old version