Come fare politica senza entrare in un partito

Come fare politica senza entrare in un partito

Come fare politica senza entrare in un partito

Giulio Marcon
Collana: Nuova Serie Feltrinelli
Pagine: 168 Prezzo: Euro 9

Si può fare politica senza necessariamente entrare in un partito politico. Questo libro motiva il come e il perché di queste scelte.

Il libro
Milioni di cittadini sono impegnati in associazioni, comitati, campagne, movimenti per fare quella che viene definita politica diffusa. Si tratta di organizzazioni e persone che vogliono influenzare le scelte politiche generali, ottenere il rispetto e la promozione dei diritti fondamentali, battersi per la difesa del proprio territorio. Ce ne sono molte altre che vorrebbero farlo, ma spesso non riescono a organizzarsi, non hanno gli strumenti giusti per dare concretezza alle proprie intenzioni. Oggi sono più di 220.000 le organizzazioni senza scopo di lucro impegnate nella società, con milioni di cittadini coinvolti. È la politica “in prima persona”, quella del “mi riguarda” di don Milani contro la delega e il professionismo politico. Questo libro ha due caratteristiche, una pratica, una più politica. Il libro vuole fornire una serie di informazioni, suggerimenti, indicazioni pratiche a chi – nella propria provincia, nel proprio quartiere – vuole darsi da fare per cambiare la società. Una specie di “che fare” della politica diffusa, un manuale per l’uso per chi vuole orientarsi nella vasta gamma di possibilità di impegnarsi dal basso, senza deleghe, in modo diretto. Come costituire un’associazione di promozione sociale? Come programmare le azioni di una campagna e di un’azione di pressione per costringere il proprio comune a cambiare politica? Come promuovere un progetto di solidarietà e una raccolta fondi, per esempio, per le attività dei Sem terra in Brasile? A queste e ad altre domande questo lavoro vuole dare alcune risposte e consigli pratici, utilizzando anche il racconto o la citazione di esperienze concrete (di successo) che testimoniano come molte delle indicazioni sulla carta siano state poi realizzate in pratica. La parte più politica del libro si incentra sulla riflessione e nelle proposte per riconsiderare – anche nel sistema politico e istituzionale – l’equilibrio delle diverse forme della politica nel nostro paese: quelle esercitate attraverso la rappresentanza elettorale e quelle che traggono fondamento nelle pratiche diffuse e dal basso. Il tema che qui si propone è quello della pari dignità (nella loro diversità) delle variegate forme della politica.

Gli specchi dell’eros maschile
Jole Baldaro Verde, Roberto Todella
Raffaele Cortina Editore

Il libro
È sempre vero che gli uomini pensano a una cosa sola? L’apparenza di una sessualità libera alla portata di tutti invade la nostra vita in molti modi. Ma, a un’analisi più attenta, l’eros, più che una conquista degli ultimi trent’anni, appare, come in passato, un privilegio per pochi. Indagando la sessualità maschile e i suoi “specchi” (le donne) anche attraverso modelli resi celebri dal cinema e dalla letteratura, gli autori offrono una chiave di lettura che permette di conoscere meglio la complessità dell’eros, evitando la tendenza a banalizzarlo e dunque a ucciderlo.
Gli autori
Jole Baldaro Verde è stata docente di Teorie della personalità all’Università di Genova e ha fondato, in questa stessa città, la Scuola superiore di sessuologia. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Donna, maschere e ombre (1987), Lo spazio dell’illusione (1990) e, con grande successo, Illusioni d’amore (1992).
Roberto Todella, sessuologo, è membro della Società italiana di andrologia e autore di numerose pubblicazioni in campo medico e sessuologico.



close

Attenzione, il sito è in fase di conversione in database. Non tutti gli articoli sono ancora raggiungibili nel sito interattivo. Per accedere alle pagine in formato xhtml del sito precedente ancora non convertite, potete collegarvi a questo link Encanta, old version