Chirurgia pediatrica: un convegno per fare il punto sulle novità

Chirurgia pediatrica: un convegno per fare il punto sulle novità

Chirurgia pediatrica: un convegno per fare il punto sulle novità

Oltre 37 cardiologi pediatri scelti tra i maggiori esperti internazionali, provenienti dai più riconosciuti Centri mondiali, illustreranno le tecniche più innovative di emodinamica interventistica pediatrica e si confronteranno sui risultati ottenuti nel corso del “5th International Workshop on Interventional Pediatric Cardiology” dal 31 marzo al 2 aprile 2005. Il Dr. Mario Carminati, Direttore della Cardiologia Pediatrica del Policlinico San Donato, ha presentato alla stampa, a Milano, il Convegno di Cardiologia Interventistica Pediatrica.

Il convegno, ha lo scopo di illustrare quelle metodiche, eseguite con tecnica percutanea, cioè senza aprire il torace ed evitando la circolazione extracorporea, in grado di sostituire la tradizionale cardiochirurgia per la risoluzione di varie patologie cardiovascolari congenite, sia nel bambino che nell’adulto.
E’ possibile oggi realizzare la chiusura percutanea di numerosi difetti interatriali e interventricolari, ha spiegato il Dr. Carminati, dilatare con cateteri a palloncino valvole o vasi ristretti, impiantare stents per ottimizzarne la dilatazione ed altro ancora. Alcune procedure sono ormai ben standardizzate, quali la dilatazione con catetere a palloncino della valvola polmonare, della valvola aortica, delle ostruzioni dell’arco aortico e dei rami polmonari.
Ormai assai diffuse nell’uso clinico sono anche le tecniche di chiusura percutanea dei difetti interatriali.
La chiusura dei difetti interventricolari ha iniziato più recentemente ad essere applicata in modo diffuso.
Di procedure interventistiche, presso il Policlinico San Donato, il numero annuo è pari o superiore a quello degli interventi chirurgici tradizionali.

I vantaggi delle procedure interventistiche sono: assenza di cicatrici, riduzione della degenza dei pazienti a soli due giorni (con conseguente diminuzione dei costi per la Pubblica Sanità), assenza di terapia intensiva nella maggior parte dei casi, riduzione del periodo di convalescenza.
Il programma scientifico comprenderà inoltre la trasmissione audio-video, in collegamento diretto con la sala del congresso, di 20 casi particolarmente interessanti trattati nelle sale di emodinamica di: San Donato Milanese, Massa, Napoli, Londra, Leuven, Francoforte. Il dr. Carminati ha concluso la sua presentazione ringraziando le Aziende che hanno consentito la realizzazione del Convegno internazionale, il particolare la Società AB Medica s.p.a. di Lainate, Platinum Sponsor dell’iniziativa, il cui presidente Aldo Cerruti ha deciso sin dalla prima edizione di patrocinare questo importante appuntamento internazionale, che è diventato l’incontro di riferimento per i cardiologi pediatri di tutto il mondo che vogliano essere aggiornati sullo stato dell’arte delle più importanti procedure di emodinamica interventistica per il trattamento di vari difetti cardiovascolari congeniti.

close

Attenzione, il sito è in fase di conversione in database. Non tutti gli articoli sono ancora raggiungibili nel sito interattivo. Per accedere alle pagine in formato xhtml del sito precedente ancora non convertite, potete collegarvi a questo link Encanta, old version