Vivere oggi

Oltre la sopravvivenza

UNICEF/nuovo rapporto “OLTRE LA SOPRAVVIVENZA” sui giovani rifugiati Rohingya: a due anni dall’esodo di massa dal Myanmar, un’istruzione di qualità è cruciale per più di 500.000 bambini rifugiati in Bangladesh. A due anni dall’arrivo in Myanmar di circa 745.000 civili Rohingya in fuga da violenze estreme, oggi l’UNICEF lancia il rapporto “OLTRE LA SOPRAVVIVENZA- I …

Oltre la sopravvivenza Leggi tutto »

Rimodulazioni provider giugno-luglio 2019, a cosa prestare attenzione e come difendersi

In arrivo aumenti su moltissime tariffe di telefonia mobile (fino a 1,99 euro in più ogni mese), internet (da 2 a 5 euro), ma anche sulla telefonia fissa (fino a 3,99 euro). La gran parte dei provider ha in programma di peggiorare durante l’estate le condizioni contrattuali. Per difenderci possiamo recedere senza costi aggiuntivi entro …

Rimodulazioni provider giugno-luglio 2019, a cosa prestare attenzione e come difendersi Leggi tutto »

Ucraina: migliaia di bambini a rischio per la guerra

UNICEF/Ucraina Orientale: 3,2 milioni di persone – fra cui 500.000 bambini – rischiano di rimanere senza acqua a causa del conflitto. Secondo l’UNICEF, in Ucraina Orientale, un’escalation dei combattimenti sta minacciando l’accesso ad acqua e servizi igienico-sanitari sicuri per 3,2 milioni di persone, fra cui 500.000 bambini, e allo stesso tempo la sicurezza degli operatori …

Ucraina: migliaia di bambini a rischio per la guerra Leggi tutto »

È il nucleare o l’uomo ad uccidere il mondo?

di Annarosa Pacini – psicopedagogista, grafologa, giornalista, esperta di comunicazione Leggiamo in questi giorni grandi dibattiti, accesi e richiamati dalla tragedia terribile che ha colpito il Giappone, e dal destino della centrale nucleare di Fukushima. Intanto, lo ammette anche la Tepco, gestore dell’impianto nucleare di Fukushima, acqua radioattiva viene riversata direttamente nell’oceano Pacifico. Si aprono …

È il nucleare o l’uomo ad uccidere il mondo? Leggi tutto »

Autentiche e certificati addio

Per lungo tempo, i certificati e le dichiarazioni autenticate sono stati il simbolo di una burocrazia asfissiante e vessatoria, che imponeva ai cittadini adempimenti, oneri e costi burocratici senza limiti: obbligati a correre da un ufficio all’altro per trasmettere dati personali già in possesso delle pubbliche amministrazioni. L’autocertificazione ha dunque rappresentato, in qualche modo, il …

Autentiche e certificati addio Leggi tutto »

Torna su