Tokyo Cancelled

Tokyo Cancelled

Tokyo Cancelled

Rana Dasgupta
Traduzione: Silvia Rota Sperti
Collana: I Canguri – Feltrinelli editore
Pagine: 360 Prezzo: Euro 16,5

Un ciclo di storie sul modello di Boccaccio e di Chaucer. Una mappa immaginaria del mondo contemporaneo. Una ricerca attraverso tredici stanze letterarie.

Il libro
Un boeing 747 con a bordo 323 passeggeri è costretto da una tempesta di neve ad atterrare in una località sperduta nei pressi di Tokyo. Il volo seguente è previsto per la mattina dopo. Alcuni passeggeri riescono a trovare una sistemazione di fortuna, ma per tredici di loro non rimane altro che passare la notte in quel piccolo aeroporto. Si tratta di persone diversissime e delle origini più disparate; la situazione di disagio e le contingenze li spingeranno a lasciare da parte stanchezza e malumore, a riunirsi in cerchio e a raccontarsi, a turno, delle storie.
Allora prende forma la vicenda del principe Ibrahim e del povero sarto che, preparate per lui e il suo seguito bellissime vesti, verrà rifiutato e si ritroverà, amareggiato e solo, a meditare sulle rive del mare. O la storia londinese di Thomas, che la vita porterà a iniziare un business del tutto particolare: recuperare i ricordi rimossi delle persone per poi rivenderglieli. O ancora storie che raccontano di miliardari indiani, di studiosi tedeschi appassionati di mappe, di esistenze che cambiano radicalmente e tragicamente per l’installazione di blocchi stradali, del figlio di Robert De Niro concepito in una lavanderia a gettoni…Tredici piccole parabole struggenti e profonde, in cui all’aspetto spirituale dell’Oriente si mescolano elementi più sperimentali, tipici della cultura occidentale, con le sue contraddizioni, i suoi malesseri, i suoi legami con la tecnologia e con gli aspetti più razionali dell’esistenza.
Quando alle prime luci dell’alba cominciano ad arrivare in aeroporto gli altri passeggeri e si preparano i biglietti e le valigie per la partenza, per i tredici che hanno trascorso la notte a raccontarsi le storie (e per il lettore) è come svegliarsi da un sogno.
Ambientate in luoghi diversissimi, che vanno dall’Oriente all’Europa, al Sud America, le tredici storie sono incastonate in una cornice sul modello del Decameron e portano il lettore in un mondo magico, veloce e appassionato, in cui i personaggi si divincolano come possono tra le inquietudini e i drammi di un’esistenza spesso illeggibile, surreale e crudele, fronteggiando tragedia e lieto fine senza porsi troppe domande.

Approfondimento
“Solo gli scrittori di maggior talento, come Gabriel García Márquez e Jonathan Safran Foer, possono mantenere un equilibrio convincente tra il surreale e il reale. Questa élite accoglie Rana Dasgupta tra i suoi ranghi. Il suo romanzo d’esordio è magnifico.”
Time Out

“Queste storie… superano Le mille e una notte per immaginazione… Si chiude il libro con la testa che continua a girare.”
The Guardian

Umorismo & management
Una leadership a colpi di sorriso. Come sviluppare un approccio innovativo nella gestione delle persone in azienda
Stefano Greco
Franco Angeli Editore
pp. 144, euro 16

Il libro affonda le sue radici in un’indagine svolta sul rapporto tra umorismo e management su un campione di manager e professional su tutto il territorio nazionale. I risultati sono amari: il sorriso sul lavoro è pericolosamente in via d’estinzione. In controtendenza, il libro propone l’umorismo sia come risorsa psicologica e comunicativa, sia elemento chiave della leadership. La sfida è combattere la demotivazione, l’improduttività, l’abulia commerciale, l’immobilismo professionale, la stasi del pensiero, l’inerzia psicologica, a colpi di sorriso… Stefano Greco opera sul mercato della Consulenza aziendale, della Selezione e della Formazione, vivendo da Imprenditore tutti gli aspetti della vendita di Servizi a Privati ed Imprese, sia della gestione delle persone.



close

Attenzione, il sito è in fase di conversione in database. Non tutti gli articoli sono ancora raggiungibili nel sito interattivo. Per accedere alle pagine in formato xhtml del sito precedente ancora non convertite, potete collegarvi a questo link Encanta, old version