Arteriosclerosi e infarti con l’inquinamento

Arteriosclerosi e infarti con l’inquinamento

Le polveri sottili favoriscono l’insorgere di arteriosclerosi e tumori e l’aumento della mortalità. Eppure l’Ue potrebbe alzare i limiti oltre la soglia indicata dall’Oms. Di queste e altre problematiche relative a cambiamenti climatici e composizione dell’atmosfera si parlerà in un convegno a Urbino, dal 23 al 27 luglio 2007. L’esposizione prolungata all’inquinamento può accelerare l’insorgere dell’arteriosclerosi e dell’infarto. Questo è uno dei risultati che saranno esposti al secondo simposio internazionale Accent “I cambiamenti climatici e la variazione della composizione dell’atmosfera”, organizzato dal Consiglio nazionale delle ricerche e dal Network Europeo Accent (Atmospheric composition change: the european network of excellence), in collaborazione con l’Università degli Studi di Urbino, che si terrà […]

Mele, cipolle e vino rosso, nemici dei tumori

Mele, cipolle e vino rosso, nemici dei tumori

La quercetina, un antiossidante presente in alcuni alimenti, può migliorare l’efficacia dei farmaci antitumorali nella cura della leucemia. I risultati in uno studio del Cnr di Avellino pubblicato on line sulla rivista “Leukemia”. Mele, cipolle, tè e vino rosso: sono alimenti o farmaci? Alimenti con effetti salutistici potrebbe essere la risposta e, questo, grazie alla presenza di una piccola molecola ad attività antiossidante, la quercetina, che secondo uno studio dei ricercatori dell’Istituto di scienze dell’alimentazione (Isa) del Consiglio nazionale delle ricerche di Avellino potrebbe essere utilizzata nella terapia delle leucemie. Questa molecola, presente in quantità non trascurabili nella nostra dieta, il suo valore, infatti, è di 25-30 milligrammi al giorno, […]

Declino muscolare: non è colpa della vecchiaia

Un gruppo di ricercatori americani sostiene che, contrariamente a quanto generalmente ritenuto, il declino muscolare che inevitabilmente sopraggiunge con l’avanzare dell’età non è dovuto ad una riduzione nella produzione proteica. Questa, aggiungono gli studiosi, è da considerarsi senz’altro una buona notizia, in quanto, sarebbe arduo se non addirittura impossibile, arrestare un declino di quel tipo. Dunque, le differenze naturali presenti nella sintesi proteica dei muscoli dei giovani e degli anziani non riescono a spiegare completamente l’evidente perdita muscolare che sopravviene con l’avanzare dell’età. I ricercatori hanno esaminato il tessuti muscolare di 26 giovani di 28 anni di media e di 22 ultrasettantenni, scoprendo che sorprendentemente la produzione proteica degli anziani […]

Tumori: c’è bisogno di più informazione

Tumori: c’è bisogno di più informazione

Il 75 per cento dei malati di cancro non è soddisfatto delle informazioni ricevute, né delle terapie prescritte. In più, talvolta gli stessi medici non sono concordi. Questo ed altro durante un convegno sul ruolo dell’informazione nella lotta contro i tumori, promosso dall’AIMaC (Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici). Chi può guidare il paziente nella faticosa strada delle terapie per una malattia difficile come il tumore, se non il medico? E come può il paziente sentirsi sicuro se non ha fiducia nelle terapie che gli vengono proposte, ed è convinto di non essere informato abbastanza? Il 75per cento dei malati di cancro non soddisfatto delle informazioni ricevute sulla […]

Controllare l’interruttore che mette fine al senso di fame

Controllare l’interruttore che mette fine al senso di fame

L’obesità è una vera e propria malattia classificata come ‘cronica’: in Europa interessa 150 milioni di adulti e la sua incidenza è in costante aumento. E può facilitare l’insorgere di altre gravi patologie quali il diabete o l’ipertensione, malattie cardiovascolari, stati d’ansia e persino tumori. Secondo un recente studio dell’Endocannabinoid Research Group (Erg) dell’Istituto di cibernetica ‘Eduardo Caianiello’ (Icib) e dell’Istituto di chimica biomolecolare (Icb) del Cnr di Pozzuoli la condizione di obesità è accompagnata da un’alterazione delle connessioni sinaptiche del sistema nervoso che interessano in particolare i neuroni ‘orexinergici’, responsabili della regolazione dell’appetito e del sonno. Comprendere i meccanismi alla base di queste alterazioni può quindi avere importanti ricadute […]

Il fumo passivo nuoce più sul lavoro che a casa

Il fumo passivo nuoce più sul lavoro che a casa

Le donne non fumatrici che sono esposte al fumo di tabacco durante le ore di lavoro hanno un rischio più alto di sviluppare un cancro ai polmoni rispetto a quelle che respirano il fumo passivo a casa. Questo è quanto afferma un nuovo studio condotto in Germania. Sembra infatti che chi vive con un fumatore ha un rischio doppio di tumore ai polmoni rispetto a chi vive in un ambiente completamente libero dal fumo, ma il rischio aumenta fino a tre volte se si respira il fumo sul posto di lavoro. I non fumatori dovrebbero evitare di esporsi al fumo passivo, sia a casa che nei posti pubblici, ma soprattutto […]