La risata contagia anche le scimmie

La risata contagia anche le scimmie

Come nell’uomo, scoperta anche nei babbuini questa caratteristica, in particolare tra mamma e figlio. Lo dimostra uno studio realizzato dall’Istc-Cnr e dalle università di Pisa e Parma, ora pubblicato su ‘Scientific Reports’ Quante volte nella nostra vita, magari dopo aver sentito o visto qualcuno ridere, siamo stati preda di un irrefrenabile riso convulso senza capire perché. Essere contagiati dalle risate altrui è una caratteristica innata che, scopriamo grazie a uno studio dell’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Consiglio nazionale delle ricerche (Istc-Cnr) e delle università di Pisa e Parma, condividiamo con una specie di babbuino che abita gli altopiani etiopici, il gelada. “Questi primati vengono contagiati con tempi […]

L’altruismo non è solo umano

L’altruismo non è solo umano

Un recente studio evidenzia come i primati siano capaci di gesti spinti dalla reciprocità e non solo dalla parentela, una caratteristica che si riteneva pressoché esclusiva dell’uomo. La ricerca, in collaborazione tra Istc-Cnr e università di Liverpool, è pubblicata su Ecology Letters. Nella biologia evolutiva è opinione comune che l’atteggiamento altruistico nel mondo animale sia possibile solo tra individui ‘imparentati’, al fine di favorire la diffusione del patrimonio genetico attraverso la riproduzione dei propri parenti. Ma una ricerca condotta sull’attività di grooming (la pulizia reciproca del pelo) dimostra che i primati attivano anche comportamenti di ‘altruismo reciproco’, ossia il mutuo soccorso del tipo ‘aiutami e io ti aiuterò’, stabilendo alleanze […]

Amicizia e imitazione, le scimmie come gli uomini

Amicizia e imitazione, le scimmie come gli uomini

Nuovi studi scientifici dimostrano che i cebi dai cornetti sono più ben disposti verso gli individui che li hanno imitati, attitudine finora riscontrata solamente nell’essere umano. I risultati della ricerca, che ha visto la partecipazione dell’Istc-Cnr, sono stati pubblicati su Science. L’imitazione per l’uomo è una forma di adulazione: numerosi studi dimostrano che un individuo tende ad assumere attitudini positive verso chi presenta atteggiamenti simili al proprio. Secondo un recente studio, pubblicato su Science e condotto da un gruppo di scienziati dell’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Consiglio nazionale delle ricerche (Istc-Cnr), dell’università di Parma e del National Institutes of Health (Maryland, Usa), lo stesso meccanismo è presente […]

La comunicazione comincia imitando

La comunicazione comincia imitando

Uno studio dimostra che la capacità di riconoscere e ripetere i gesti e le espressioni, ampiamente studiata nell’uomo, è presente anche nelle scimmie. La ricerca, condotta dall’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione (Istc) del Cnr di Roma e dall’Università di Parma, è stata pubblicata sulla rivista americana PLoS Biology. Un team internazionale, coordinato da Elisabetta Visalberghi dell’Istc-Cnr e Pier Francesco Ferrari del dipartimento di Biologia Evolutiva e Funzionale dell’Università di Parma, ha dimostrato che anche le scimmie appena nate, proprio come i nostri neonati, sono in grado di ripetere alcuni gesti facciali mostrati loro dallo sperimentatore, come il protrudere la lingua o aprire la bocca. E hanno capito anche […]

Anche le scimmie conoscono il valore delle cose

Il classico spot pubblicitario che offre due prodotti scadenti al posto di uno di buona qualità, con loro non funzionerebbe. Al pari dell’uomo, le scimmie percepiscono la differenza fra qualità e quantità e scelgono di conseguenza. E’ il risultato di un esperimento effettuato dall’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Cnr di Roma. La specie umana non è l’unica in grado di effettuare scelte razionali ed economicamente vantaggiose: anche le scimmie ne sanno qualcosa. In particolare il sudamericano cebo dai cornetti (Cebus apella), sceglie oculatamente tra due cibi in base al loro differente valore. Questi i risultati di un recente studio effettuato da Elisabetta Visalberghi, dirigente di ricerca dell’Istituto […]