Una patria di scienziati

Una patria di scienziati

Qual è stato il contributo dato dagli scienziati italiani alla formazione della nostra identità nazionale? Senz’altro quello offerto con la loro partecipazione ad associazioni, attività di ricerca e missioni internazionali. Ad esempio – come ci ricorda Waldimaro Fiorentino ne ‘Italia patria di scienziati’ – quando nel 1901 Guglielmo Marconi “varcava l’Oceano Atlantico con le onde sonore e collegava Europa e America con un segnale radiotelegrafico”, il New York Times titolò entusiasta alla “più meravigliosa conquista scientifica moderna”. Marconi fu certamente una figura eccezionale da molti punti di vista. Presidente del Cnr dal 1927, rappresentò nel mondo lo spirito innovativo e anche il patriottismo italiano: visse a lungo in Gran Bretagna, […]

Scienziati concordi: la Terra è a rischio di estinzione

Quella ricca e complessa trama di rapporti che costituisce la vita sulla Terra e che gli scienziati hanno denominato “biodiversità” è al giorno d’oggi sempre più in pericolo. L’ultimo allarme risale ai giorni scorsi: “La biodiversità include tutti quegli esseri viventi da cui dipendono le nostre vite e le nostre economie, sono le foreste, gli oceani, le barriere coralline, i pesci, le alghe, gli insetti: essi costituiscono il mondo in cui viviamo e senza i quali non potremmo vivere”, afferma Brooks Yaeger, vicepresidente del WWF. Nonostante vi siano oltre due milioni di specie di piante ed animali conosciuti, gli esperti ritengono che un numero addirittura 50 volte superiore non sarebbe […]