Così scappa lo scarafaggio

Così scappa lo scarafaggio

L’imprevedibilità nelle direzioni di fuga dell’animale sotto attacco in realtà risponde a traiettorie preferenziali. Lo dimostra uno studio sulla Periplaneta americana condotto da un gruppo di ricercatori tra cui Paolo Domenici dell’Iamc-Cnr, appena pubblicato su Current Biology Che direzione dovremmo prendere per sfuggire agli attacchi di un predatore che potremmo incontrare nuovamente? Scappare nella direzione opposta potrebbe sembrare la soluzione ottimale. Però questo comportamento, a lungo andare, diventerebbe prevedibile e dunque potrebbe agevolare il predatore stesso. Non sarebbe allora meglio fuggire in direzioni casuali, per generare la massima imprevedibilità? Certo, ma solo a patto di escludere fra le direzioni casuali quella che porta verso il predatore. Fino a oggi non […]