Dalla nefropatia all’insufficienza cardiaca: così il Cnr fa prevenzione

Dalla nefropatia all’insufficienza cardiaca: così il Cnr fa prevenzione

Per i nefropatici il rischio cardiovascolare è alto e trovare soluzioni in grado di prevenirlo risulta fondamentale. Ora uno studio del Cnr dimostra che misurando l’efficacia della contrazione del ventricolo sinistro è possibile identificare precocemente quei pazienti destinati a sviluppare insufficienza cardiaca. La ricerca è pubblicata sull’ultimo numero del Journal of american society of nephrology Identificare precocemente i nefropatici ad alto rischio di insufficienza cardiaca. E’ l’obiettivo raggiunto dai ricercatori del Cnr grazie a uno studio condotto su 197 pazienti. “L’insufficienza renale, dai gradi più lievi a quelli più severi, desta preoccupazione soprattutto per l’alta frequenza di complicazioni cardiovascolari”, spiega Carmine Zoccali, responsabile della sezione di Reggio Calabria dell’Ibim, Istituto […]