Farmaci dimagranti venduti troppo facilmente

Farmaci dimagranti venduti troppo facilmente

Farmaco dimagrante Alli: il 74% dei farmacisti in sei citta’ lo consegna quando non dovrebbe. Un farmaco per dimagrire, Alli, sotto osservazione dell’Aifa, è venduto come se fosse acqua fresca, senza che il farmacista ponga le domande necessarie, senza chiedere il peso, né le abitudini e gli stili di vita del consumatore. E’ quanto emerge dall’inchiesta di Altroconsumo in 58 farmacie, 9 parafarmacie e 3 corner ipermercati di sei città italiane: Roma, Milano, Bari, Napoli, Palermo, Torino. Ben il 47% dei farmacisti interpellati non ha proferito verbo, se non: “cinquantatre euro”, il costo del farmaco, senza fare domande sul peso, sulla salute, né facendo cenno alcuno sui possibili effetti avversi. […]

Obesità, un gene aiuta a curarla

Obesità, un gene aiuta a curarla

Un gruppo di ricercatori dell’Inn-Cnr ha scoperto un nuovo gene associato all’obesità. Il risultato apre nuove possibilità di intervento per la cura delle malattie determinate dall’obesità. Le cause dell’obesità sono molteplici: fattori ambientali, abitudini alimentari e predisposizione genetica. Sebbene quest’ultimo aspetto sia ormai scientificamente comprovato, identificare i geni coinvolti attraverso approcci tradizionali, come la mappatura mediante analisi di linkage, risulta, però, difficile perché si tratta di una malattia multifattoriale e quindi assai complessa. Da un gruppo di ricercatori dell’Istituto di Neurogenetica e Neurofarmacologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Cagliari (Inn-Cnr) arriva la scoperta, pubblicata sulla rivista Plos Genetics, della correlazione esistente tra l’obesità ed un gene, denominato FTO (Fat […]

Restrizione calorica e salute

Restrizione calorica e salute

Invecchiamento, obesità e dieta ipocalorica: lo stato dell’arte in un articolo sul Jama. La restrizione calorica è senza dubbio fonte di cambiamenti funzionali, metabolici e ormonali benefici per la nostra salute, tali da ridurre significativamente i fattori di rischio per lo sviluppo del diabete, delle patologie cardiovascolari e di alcuni tipi di cancro. Lo hanno dimostrato numerosi studi epidemiologici e clinici che, tuttavia, non hanno ancora evidenziato quale debba essere il preciso introito calorico giornaliero o la massa grassa corporea associati alla salute e alla longevità. E’ inoltre possibile che persino una moderata restrizione calorica possa essere pericolosa per determinati pazienti quali le persone estremamente magre e prive di una […]

Meno proteine, più salute

Meno proteine, più salute

Assumere meno proteine potrebbe ridurre il rischio di sviluppare alcune forme tumorali che non sono associate all’obesità, quali il cancro alla prostata e il tumore della mammella nelle donne in età premenopausale. Lo studio è stato condotto alla Washington University School of Medicine in St. Louis (Usa) e coordinato da Luigi Fontana, del Dipartimento di Sanità alimentare ed animale dell’ISS, pubblicato sul numero di dicembre dell’American Journal of Clinical Nutrition. “Prevenire le malattie cronico-degenerative associate agli scorretti stili di vita ed implementare strategie in grado di promuovere un successful aging (invecchiamento ottimale) è una sfida importante per il futuro e uno degli obiettivi della ricerca del nostro Istituto, tanto più […]

TLQP-21, la molecola anti-obesità

Un gruppo di ricercatori del Cnr ha scoperto una molecola in grado di aumentare il dispendio energetico e quindi diminuire la massa grassa. Lo studio, pubblicato sulla rivista internazionale “Pnas – Proceedings of the National Academy of Science” e presentato dalla prof.ssa Rita Levi Montalcini, è il primo passo per lo sviluppo di nuovi farmaci contro l’obesità. Utilizzando le moderne tecniche di proteomica, cioè di identificazione e caratterizzazione delle proteine, un gruppo di ricercatori italiani – guidato da Anna Moles e Alessandro Bartolomucci dell’Istituto di neuroscienze (In) e Andrea Levi e Roberta Possenti dell’Istituto di Neurobiologia e medicina molecolare (Inmm), entrambi gli istituti del Consiglio nazionale delle ricerche di Roma […]

Emergenza obesità

Emergenza obesità

Una patologia preoccupante, che in Italia colpisce un terzo della popolazione e una crescente percentuale di bambini, approda adesso anche nella parte del mondo storicamente afflitta dalla mancanza di cibo. Nell’ultimo decennio, la percentuale di persone in sovrappeso o francamente obese è pressoché raddoppiata a livello mondiale. Il maggior benessere ha giocato un ruolo importante in questo fenomeno, che però adesso è visibile anche nei paesi in via di sviluppo, dove per la prima volta il numero dei sovrappeso ha superato quello dei sottopeso. Ma obesi si nasce o si diventa? Entrambe le cose, probabilmente, anche se resta da scoprire il ruolo preciso dei fattori genetici e ambientali nello sviluppo […]

Più magro, più sano

Più magro, più sano

Non si tratta di uno slogan creato per lanciare una nuova dieta dimagrante, ma delle conclusioni di una ricerca condotta dall’Istituto di endocrinologia e oncologia sperimentale (Ieos) del Cnr di Napoli. L’Istituto, studiando l’influenza del tessuto adiposo e dello stato nutrizionale dell’organismo sulla risposta immunitaria, ha individuato infatti un nesso tra la leptina (dal greco ‘leptos’, sottile), sostanza prodotta principalmente dal grasso corporeo, e presenza di malattie autoimmunitarie. “Nei nostri studi, iniziati circa quattro anni fa, abbiamo notato”, spiega Giuseppe Matarese dell’Ieos-Cnr, “che la leptina è una sostanza in grado sia di regolare il senso di sazietà che di influenzare profondamente la funzione dei linfociti T, che costituiscono una delle […]

Meno grassi i bambini che bevono latte

Meno grassi i bambini che bevono latte

A dirlo uno studio condotto dai ricercatori dell’Istituto di scienze dell’alimentazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Isa-Cnr) di Avellino, pubblicato sul British Journal of Nutrition. I bambini che consumano poco latte hanno un indice di massa corporea (stima dell’adiposità totale) significativamente maggiore rispetto ai bambini che lo consumano più frequentemente. E’ quanto emerge da uno studio epidemiologico sulle relazioni tra frequenza di consumo di latte e adiposità, realizzato su un campione di circa 1000 bambini delle scuole elementari in provincia di Avellino. La ricerca è stata condotta nell’ambito di uno screening delle abitudini alimentari e dei determinanti del peso corporeo in età pediatrica, reso possibile dai ricercatori dell’Istituto di scienze […]

Aspirina o … ciliegie?

I ricercatori della Michigan State University hanno recentemente portato alla luce un’informazione tanto preziosa quanto curiosa: le ciliegie possiedono notevoli impieghi terapeutici, perché proteggono il cuore e hanno effetti antidolorifici. Sembra infatti che nel frutto siano presenti una grande quantità di antociani, dei sali che avrebbero la stessa azione antidolorifica dell’aspirina (senza effetti collaterali, però). Questi stessi sali sono responsabili del colore rosso-arancio delle ciliegie. Secondo i ricercatori le ciliegie sarebbero anche preziosissime nella riduzione dell’ipertensione, nel facilitare il transito intestinale e nel favorire la diuresi. Bisogna poi ricordare che questo gustoso frutto estivo è ricco di vitamine, soprattutto del gruppo A e C, contiene molti sali minerali come il […]

Dimagrire, il Dna non basta

Dimagrire, il Dna non basta

Raggiungere una perfetta forma senza troppi sacrifici. È il sogno di chi è perennemente a dieta. Tuttavia, grazie ai progressi nel campo della scienza e della nutrizione un aiuto per individuare un regime alimentare efficace e ‘su misura’, potrebbe arrivare dall’esame del Dna. Con un semplice test genetico, non invasivo, è possibile stabilire una dieta ‘personalizzata’, sulla base delle indicazioni fornite dal nostro genoma. Ma in che cosa consiste la ‘dieta genetica’ e, soprattutto, funziona? “La dieta genetica si basa sull’interazione tra genetica e nutrizione dell’individuo, al fine di proporre un regime alimentare personalizzato”, spiega Roberto Volpe, del Servizio prevenzione e protezione (Spp) del Consiglio nazionale delle ricerche. “Che la […]