L’insonnia febbrile? Un’apnea che condiziona la vita

L’insonnia febbrile? Un’apnea che condiziona la vita

Il padre del Futurismo italiano, contrappone ‘l’insonnia febbrile all’‘immobilità penosa, l’estasi ed il sonno’. Chissà se concordano con Marinetti le tante persone che lamentano spesso di non dormire bene, a sufficienza o di non riuscire a prendere sonno, con effetti immediati e visibili: stanchezza, nervosismo, cefalea, irritabilità. Talvolta si tratta di problemi semplici da risolvere, ma spesso le motivazioni sono di più difficile soluzione e richiedono l’intervento del medico. “Russare in modo intenso e risvegliarsi improvvisamente con una sensazione di soffocamento sono sintomi tipici della sindrome da apnea ostruttiva nel sonno (Osas)”, spiega Giuseppe Insalaco, ricercatore dell’Istituto di biomedicina e immunologia molecolare (Ibim) del Cnr di Palermo. “Il russamento è […]