Residui alimentari contro la Co2

Residui alimentari contro la Co2

Si ispira a un’antica tecnica usata dalle popolazioni precolombiane della regione amazzonica il progetto Itabi (Italian Biochar Initiative) sviluppato dall’Istituto di biometeorologia (Ibimet) del Cnr per promuovere l’uso del Biochar in agricoltura. A spingere all’uso di questa metodologia, la scoperta nella zona di terreni caratterizzati da un alto contenuto in materiale carbonioso (black carbon), fino a oltre 70 volte più dei suoli circostanti. “L’ipotesi corrente è che questo carbone vegetale sia stato prodotto dalla combustione incompleta di parti vegetali e introdotto volontariamente nel terreno dalle popolazioni locali, nel corso di migliaia di anni: l’antica tecnica del ‘taglia e carbonifica’, alternativa al ‘taglia e brucia”, spiega Franco Miglietta dell’Ibimet. “E’ noto […]

Troppa Co2? Sotterriamola

Troppa Co2? Sotterriamola

Le emissioni di gas serra sono oggi uno dei maggiori problemi ambientali che la comunità scientifica e le autorità politiche si trovino ad affrontare. “I cambiamenti climatici in corso”, sostiene Giovanni Gianelli, direttore dell’Istituto di geoscienze e georisorse (Igg) del Cnr di Pisa, “hanno portato alla luce la necessità di ridurre drasticamente le emissioni di anidride carbonica, oltre che quello di studiare possibili metodi per il suo smaltimento”. L’Igg-Cnr ha avviato differenti studi per il ‘confinamento’ geologico della Co2, tecnologia che consiste nel catturare l’anidride carbonica e stoccarla nel sottosuolo. “La tecnica che stiamo studiando è quella del sequestro mineralogico, al momento unica tecnica che permette di intrappolare in modo […]