In arrivo la pila fisiologica

Un gruppo di ricercatori statunitensi guidati da Adam Heller dell’Università del Texas ha messo a punto una batteria in miniatura alimentata da liquidi corporei, in grado di azionare un apparecchio elettronico impiantato nel corpo di un paziente. Il dispositivo opera convertendo direttamente in elettricità l’energia prodotta quando il glucosio reagisce con l’ossigeno durante il normale metabolismo Il rivoluzionario congegno potrebbe essere inserito a contatto con i fluidi fisiologici contenenti glucosio, sotto la pelle o nel midollo spinale. Le pile ad alimentazione biologica, in verità, non sono una novità assoluta: i primi apparecchi capaci di generare potenza dalla reazione chimica tra glucosio e ossigeno furono infatti costruiti negli anni 60. Ma, […]