Chi beve (un po’ di) vino campa cent’anni

Un moderato consumo di rosso non è solo un piacere, ma anche un aiuto per la salute, persino contro il rischio Alzheimer. Lo ha spiegato l’esperto del Cnr, Piergiorgio Pietta, intervenuto al convegno “Ma il vino è una droga?” organizzato dalla Comunità di San Patrignano. Già noto per i suoi effetti benefici su cuore e sistema cardiovascolare, un consumo moderato di rosso ai pasti può aiutare anche a ridurre il rischio di demenza senile e contribuisce al mantenimento della densità ossea. Un bicchiere di vino al giorno, insomma, toglie il medico di torno. Queste le valutazioni presentate da Piergiorgio Pietta, dell’Istituto di tecnologie biomediche del Consiglio nazionale delle ricerche di […]