La cocaina nemica del cuore

La cocaina nemica del cuore

Malgrado la sua assunzione sia illegale, l’uso di cocaina registrato negli ultimi dieci anni nel Nord America e nei paesi dell’Europa occidentale è in crescita: è tra l’altro la più comune droga consumata da quanti chiedono soccorso ai dipartimenti di emergenza delle strutture medicali ed è la causa principale di morte per droga negli Usa. “Il suo largo utilizzo è attribuibile alla facilità di assunzione, alla pronta disponibilità di sostanza relativamente pura, al costo abbastanza basso e alla percezione distorta che il suo uso ‘ricreazionale’ sia sicuro”, spiega Michele Emdin dell’Istituto di fisiologia clinica (Ifc) del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa. “La cocaina invece, oltre ad avere altri effetti, […]

Energy drink, precauzioni per l’uso

Energy drink, precauzioni per l’uso

Contengono caffeina, taurina, ginseng, carboidrati, glucuronolattone e vitamine. Un cocktail di sostanze stimolanti contenuto negli ‘energy drink’, bevande analcoliche molto popolari tra i giovani. Queste bibite dovrebbero combattere la stanchezza, apportando al fisico forza e vitalità. L´Agence Française de Sécurité Sanitaire des Aliments (Afssa), però, ha messo in guardia i consumatori, affermando che la loro innocuità e l’apporto nutrizionale non sono garantiti. In Norvegia e Danimarca sono addirittura proibite, mentre la Gran Bretagna ne sconsiglia l’uso a donne in gravidanza e a persone con problemi cardiovascolari. In Italia, dopo un accesso dibattito tra autorità competenti e produttori, gli energy drink sono venduti nei supermercati e presso i distributori automatici, anche […]

Stress e malattia, alla ricerca di risposte

Stress e malattia, alla ricerca di risposte

Dallo studio della risposta psico-fisica degli atleti di ultra-triathlon, impegnati in prove estreme, nuove prospettive per la cura di malattie cardiovascolari di pazienti comuni, con ‘Ironscience’. E’ quanto stanno sperimentando i ricercatori dell’Ifc-Cnr con i colleghi della Scuola Superiore Sant’Anna e dell’Università di Pisa. Stress e malattia: la relazione è stretta e ora ben documentata. Ma si può recuperare. Lo hanno dimostrato ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche, con i colleghi della Scuola Superiore Sant’Anna e dell’Università di Pisa, con “Ironscience”, un esperimento scientifico senza precedenti al mondo che ha visto impegnati, all’isola dell’Asinara, in Sardegna, 14 tra i migliori “superatleti” italiani: una gara di “ultra-triathlon” finalizzata a valutare la […]

Tiroide? Mai più bizze

Identificato da una équipe del Cnr di Cagliari un gene che regola i livelli dell’ormone TSH (Thyroid stimulating hormone) e la funzionalità tiroidea. E’ possibile che questo gene possa costituire un bersaglio per il trattamento di alcune patologie endocrine che colpiscono circa il 10% della popolazione mondiale. Lo studio è stato pubblicato sull’American Journal of Human Genetics. La popolazione dell’Ogliastra, un’area della Sardegna isolata per millenni e che, con molta probabilità, deriva da un ristretto numero di individui fondatori continua a confermarsi laboratorio naturale di ricerche genetiche. Un nuovo studio che ha coinvolto 4.300 volontari dell’Ogliastra partecipanti al progetto “ProgeNIA” ha portato all’identificazione di una forte associazione tra uno specifico […]

Occhio alla presbiopia…

Occhio alla presbiopia…

Al via il Mese delle Lenti Progressive. Un mese di benefici dedicato a chi ha più di quarant’anni per conoscere meglio i propri occhi e tutti i segreti per mantenerli sani e in forma. In Maggio andate dal vostro specialista di fiducia! E’ questo l’invito che tutti gli ottici optometristi italiani aderenti alla campagna “Lenti Progressive 2008” del Consorzio Comunicazione Vista stanno rivolgendo a chi ha già superato i quarant’anni d’età. Per la prima volta, infatti, tutto il mese di maggio è dedicato alle Lenti Progressive, una soluzione poco sviluppata e conosciuta in Italia, rispetto alle medie degli altri Paesi Europei e agli Stati Uniti dove la presbiopia, associata o […]

Il prozac ringiovanisce il cervello

Il prozac ringiovanisce il cervello

La fluoxetina, antidepressivo ampiamente usato nell’uomo, rivela un’inaspettata azione di potenziamento della plasticità dei circuiti nervosi cerebrali, fino a restituire la vista a ratti ambliopi. Lo affermano ricercatori dell’Istituto di Neuroscienze del Cnr e della Scuola Normale di Pisa in uno studio pubblicato sulla rivista Science. Il prozac, il farmaco antidepressivo largamente usato nel trattamento di disturbi psichiatrici, sarebbe in grado di ‘ringiovanire’ il cervello adulto, al punto da permettere il recupero di una visione normale in ratti ambliopi. E’ quanto ha dimostrato il gruppo di neurobiologia della Scuola Normale di Pisa e dell’Istituto di Neuroscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche, guidato dal professor Lamberto Maffei. “Il prozac, ovvero fluoxetina […]

Giovani a rischio: sempre più alcool il sabato sera

Giovani a rischio: sempre più alcool il sabato sera

Ecco la fotografia scattata dall’ISS in occasione dell’Alcool Prevention Day ISS 2008. In una serata beve in media 4 bicchieri di cui 1,5 di breezer o aperitivo alcolico, 1,5 di birra e 1 di superalcolico; è questo l’identikit del ragazzo medio italiano tracciato dal Progetto “Il Pilota” realizzato nelle discoteche dall’Osservatorio Nazionale Alcol dell’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con la Società Italiana di Alcologia. E le cose non vanno meglio per le ragazze che consumano 3 bicchieri in media, appena uno in meno dei coetanei, di cui 1,2 di breezer o aperitivo alcolico, 1,1 di birra e 0,7 di superalcolico. Nel corso dell’Alcohol Prevention Day 2008 sono stati presentati […]

Umore a terra? Bisogna socializzare

Umore a terra? Bisogna socializzare

La depressione non è un disturbo dell’umore legato solo alla nostra psiche, ma può dipendere anche da alterazioni neuronali all’interno del sistema nervoso. Un matrimonio fallito, l’incertezza del posto di lavoro, problemi economici. Sono tanti i motivi che possono farci sentire con l’umore a terra, rischiando di compromettere i nostri rapporti affettivi e sociali e isolandoci dal resto del mondo. E l’emarginazione sociale, specie se non voluta, può diventare, a sua volta, causa di depressione, con conseguenze sul nostro sistema neurologico, come verificato su un gruppo di ratti dai ricercatori dell’Istituto di neuroscienze (In) del Cnr di Cagliari. “I ratti, animali che amano molto giocare e stare in compagnia dei […]

Un Centro per le malattie rare

Un Centro per le malattie rare

Nasce all’Istituto Superiore di Sanità il Centro Nazionale Malattie Rare. istituito il Telefono Verde per i malati: un servizio per milioni di pazienti, per i loro famigliari, per i medici e gli operatori sanitari. In funzione, dal 10 marzo 2008, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 a copertura nazionale. Il Presidente dell’ISS, Enrico Garaci, annuncia la nascita del Centro Nazionale Malattie Rare (CNMR). Da oggi il CNMR “è una struttura autonoma all’interno dell’Istituto – spiega Garaci – Si tratta del riconoscimento di oltre 10 anni di attività svolta in questo campo, sia nell’ambito della ricerca che in quello del servizio, nello spirito e nella missione di questo Istituto”. […]