American Purgatorio

American Purgatorio

American Purgatorio

John Haskell
Traduzione: Vincenzo Mantovani
Feltrinelli
Pagine: 256 Prezzo: Euro 16,5

La moglie di Jack è scomparsa. Era nella macchina quando si sono fermati alla stazione di servizio per fare benzina, questo Jack se lo ricorda. È andato a comprare uno snack alle macchinette dietro l’angolo e… non riesce più a ricordare. Un romanzo sulla strada da qualche parte tra il paradiso e l’inferno.

Il libro
La moglie di Jack è scomparsa. Era nella macchina quando si sono fermati alla stazione di servizio per fare benzina, questo Jack se lo ricorda. È andato a comprare uno snack alle macchinette dietro l’angolo e… non riesce più a ricordare. Ma Anne non c’è più. Torna nella casa vuota che un tempo divideva con la moglie e trova una mappa con una linea tracciata che da New York, attraverso Lexington, il Kentucky, Boulder e il Colorado termina a San Diego. Allora compra una vecchia macchina rossa e segue quella linea che forse lo porterà ad Anne. “American Purgatorio” è soprattutto un romanzo on the road ambientato tra fluorescenti minimarket, sorgenti termali e cittadine polverose, popolato da hippies espansivi, poliziotti simpatetici, autostoppisti fanatici di yoga, profetici ipnotizzatori, e molte altre bizzarre figure che in una maniera o nell’altra spingono il protagonista a lasciare andare il passato.

Sì, perché “American Purgatorio” non è solo un viaggio nel cuore dell’America profonda di oggi, è anche un’acuta esplorazione nella mente del protagonista, una dissezione minuziosa del suo cervello, e Jack non sta solo cercando sua moglie: la sua è anche una ricerca spirituale, in un mondo senza Dio.
Ispirato al viaggio di Dante in Purgatorio, diviso in sette capitoli, ciascuno dei quali esplora uno dei sette vizi capitali, “American Purgatorio” affronta i grandi temi dell’esistenza e resta sempre misterioso, divertente, assolutamente originale.

Approfondimento
“Indimenticabile. La complessa storia di un Siddharta dei nostri giorni.” San Francisco Chronicle

“Avvincente, struggente e divertente quanto inquietante, American Purgatorio è un viaggio esistenziale che, a volte, mentre leggete, sembra riordinare le molecole nell’aria che vi circonda, chiedendovi di ripensare il mondo e le relazioni in maniera totalmente nuova.”
Daily Telegraph

“Se non vi è piaciuto American Purgatorio, allora forse non siete veramente sensibili ai piaceri della lettura.”
The Indipendent

close

Attenzione, il sito è in fase di conversione in database. Non tutti gli articoli sono ancora raggiungibili nel sito interattivo. Per accedere alle pagine in formato xhtml del sito precedente ancora non convertite, potete collegarvi a questo link Encanta, old version