Allattamento: più latte con il Fieno Greco

Allattamento: più latte con il Fieno Greco

Allattamento: più latte con il Fieno Greco

Il Fieno greco (trigonella foenum-graecum) è conosciuto sin dall’antichità per la sua proprietà galattogena, cioè di stimolazione delle ghiandole mammarie alla produzione di latte nelle puerpere.
Altre caratteristiche e proprietà

L’elevato contenuto di aminoacidi essenziali poco disponibili in natura, come la Lisina e Triptofano fa sì che sia un alimento ad alto valore nutritivo, la lisina poi aumenta l’assorbimento del calcio, indispensabile durante l’allattamento, non solo per il neonato, ma anche per la madre. Sono presenti anche acido linoleico, acido oleico, acido palmitico e acido stearico, calcio e ferro, vitamine del complesso B, vitamina A e C. Ha un elevato valore nutritivo per la ricchezza di glucidi, protidi, fosfatilcolina e di lecitina, di minerali: calcio, magnesio, fosforo, ferro che viene assorbito velocemente, potassio, zolfo, sodio, cloruro, silice, Contiene Saponine, soprattutto la diosgenina (precursore degli ormoni steroidei) e i flavonoidi, contiene anche sostanze amare che danno il caratteristico sapore.

Il Fieno greco ha quindi molte proprietà interessanti, è infatti: – tonico – ricostituente e antianemico – soprattutto usato in anemie e convalescenze – galattogeno aumenta la produzione del latte – cardiotonico – rinforza il cuore – stimolante del pancreas, della digestione – stimolante neuromuscolare, rafforza il tessuto osseo e muscolare – depurativo – agisce sul fegato e sui sistemi di disintossicazione grazie alla sua abilità nel purificare il sistema, particolarmente il sangue, promuovendo l’escrezione e la rimozione di tossine e scorie – antiastenico (antifatica) – agisce sul sistema endocrino e sulla funzione ormonale così come sul sistema nervoso grazie alla sua abilità nel prevenire e ridurre la fatica

– anabolizzante – favorisce la crescita muscolare promuovendo la trasformazione metabolica delle sostanze nutritive in muscoli – ipoglicemizzante – riduce il livello di zuccheri nel sangue combattendo l’iperglicemia – La polvere del seme infatti regolarizza il diabete in età matura. – anti-infiammatorio – agisce sul sistema immunitario grazie alla sua abilità di contrastare le infiammazioni – vulnerario – cioè cicatrizzante – anti-spasmodico – agisce sul sistema nervoso grazie alla sua abilità di prevenire o alleviare gli spasmi muscolari – emmenagogo – favorisce il flusso mestruale – emopoietico – contribuisce alla formazione di cellule del sangue – espettorante – agisce sul sistema immunitario grazie alla sua abilità di facilitare la rimozione di secrezioni della mucosa bronco-polmonare (catarro) e causare l’espulsione di muco dal tratto respiratorio. Controindicazioni: controindicato in gravidanza perché può aumentare la contrazione uterina.
A cura di Michele Stellini – Erboristeria dr. Stellini

close

L’intero contenuto di Encanta.it, con particolare riferimento alla rubriche con consigli degli esperti (erboristeria, rimedi naturali, i diritti dei cittadini etc.) deve essere considerato di carattere esclusivamente divulgativo. Le notizie pubblicate hanno solo scopo informativo e divulgativo e in nessun modo sostituiscono o corrispondono al parere specifico di uno specialista, di qualunque genere, che solo ha la possibilità di fornire un parete adeguatamente fondato, in relazione alla persona che si trova di fronte. Le informazioni possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento (ulteriori info nella pagina Disclaimer)

close

Attenzione, il sito è in fase di conversione in database. Non tutti gli articoli sono ancora raggiungibili nel sito interattivo. Per accedere alle pagine in formato xhtml del sito precedente ancora non convertite, potete collegarvi a questo link Encanta, old version