Tariffe cellulari: italiani sempre più affamati di gb. Essere iperconnessi ormai costa meno

Tariffe cellulari: italiani sempre più affamati di gb. Essere iperconnessi ormai costa meno

Per navigare in serenità da smartphone e altri dispositivi mobili occorrono almeno 2 GB mensili. Ma i pacchetti con molto internet (da 10 GB in su) sono sempre più richiesti, grazie anche a tariffe supereconomiche che invitano a un consumo di dati maggiore a parità di prezzo. I dati dell’ultimo osservatorio SosTariffe.it La connessione internet dello smartphone è diventata indispensabile per gli italiani, che sono ormai “famelici” di GB. Le tariffe mobili con più appeal sono quelle con 5-10 o addirittura 20 giga, che fino a due anni fa erano interessanti solo per pochi. A tal punto che gli operatori propongono tariffe con 20 giga a prezzi più convenienti delle […]

La fattura elettronica

La fattura elettronica

Dal 1° gennaio 2019 tutte le fatture emesse, a seguito di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia, potranno essere solo fatture elettroniche. L’obbligo di fattura elettronica, introdotto dalla Legge di Bilancio 2018, vale sia nel caso in cui la cessione del bene o la prestazione di servizio è effettuata tra due operatori Iva (operazioni B2B, cioè Business to Business), sia nel caso in cui la cessione/prestazione è effettuata da un operatore Iva verso un consumatore finale (operazioni B2C, cioè Business to Consumer). Le regole per predisporre, trasmettere, ricevere e conservare le fatture elettroniche sono definite nel provvedimento n. 89757 del 30 […]

Medici, infermieri, erboristi: la prima formazione per un’alleanza al naturale

Medici, infermieri, erboristi: la prima formazione per un’alleanza al naturale

La Facoltà di Medicina di Firenze ha appena aperto alla formazione in Medicina Naturale (fitoterapia, agopuntura, medicina tradizionale cinese, medicina manuale, massaggi, ecc.) rivolta alle varie professioni sanitarie. Si tratta di un grande evento, perchè è giunta l’ora che anche l’infermiere, l’ostetrica, l’erborista, la dietista, ecc. informati e formati alla realtà della medicina naturale, nel loro ruolo e profilo professionale, e nella loro autonomia, con le idonee competenze coprano al meglio il loro spazio, in alleanza con l’atto medico quando serva, nell’interesse della salute e del benessere del paziente. E’ stato appena attivato uno specifico Master in Medicina Naturale, coordinato dai Professori Gian Franco Gensini e Pietro Amedeo Modesti, unico […]

A tavola vince il piacere, ma aumenta la preoccupazione per le sostanze chimiche

A tavola vince il piacere, ma aumenta la preoccupazione per le sostanze chimiche

La maggior parte degli europei associa gli alimenti e il loro consumo al piacere. Secondo una nuova indagine di Eurobarometro, chi ha timori riguardo a possibili rischi legati all’alimentazione tende a essere preoccupato più per la contaminazione da sostanze chimiche che per la contaminazione batterica o per aspetti sanitari e nutrizionali. Dal sondaggio è anche emerso che la maggioranza degli europei ha fiducia nelle autorità nazionali e nell’Autorità europea per la sicurezza alimentare quali fonti di informazioni su potenziali rischi legati agli alimenti. “Comprendere la percezione dei rischi da parte dei consumatori è determinante per fornire comunicazioni tempestive, chiare ed efficaci riguardo alla sicurezza alimentare. I risultati dell’indagine di Eurobarometro […]

Attenzione, l’inquinamento è in agguato

Attenzione, l’inquinamento è in agguato

Benché negli ultimi 30 anni in molte città europee si sia raggiunto un notevole miglioramento nella qualità dell’aria, il problema non è stato risolto: al diminuire dei livelli di inquinanti tradizionali quali biossido di zolfo (SO2), è andato crescendo il volume di traffico autoveicolare e il livello di nuovi inquinanti. “Tra il 1990 e il 2002, il trasporto privato in Europa è aumentato del 17% determinando una crescita nelle emissioni di inquinanti”, spiega Giuseppe Sarno, dell’Istituto di fisiologia clinica (Ifc) del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa. “E, malgrado siano previste specifiche strategie di abbattimento o contenimento di emissioni, si attende comunque un incremento dei trasporti per passeggeri e merci” […]

Medicine ed efficacia: se il placebo influenza i test

Medicine ed efficacia: se il placebo influenza i test

Un medicinale deve dimostrare la sua efficacia rispetto al placebo (un prodotto senza principio attivo). Ma questi può falsare il test clinico se contiene sostanze che agiscono comunque sull’organismo. Quando l’oncologo statunitense Charles Loprinzi fece il test sul megestrolo acetato – farmaco pensato per contrastare le metastasi e per aumentare l’appetito nelle pazienti con tumore al seno – nessuno s’aspettava un risultato così brillante. Confrontato con il placebo del gruppo di controllo, il megestrolo dimostrò un’efficacia ben oltre le attese. Solo quando i colleghi di Loprinzi vollero saperne di più del placebo, si scoprì che i buoni risultati erano attribuibili, almeno in parte, a quelle compresse che per definizione dovevano […]

Latte d’asina per i neonati prematuri

Latte d’asina per i neonati prematuri

Il latte d’asina è un fortificatore ideale per la nutrizione dei bimbi pretermine in terapia intensiva: riduce sensibilmente i casi di intolleranza. È quanto emerge da uno studio condotto dall’Ospedale S. Anna di Torino e dal Cnr-Ispa di Torino, pubblicato sulla rivista Journal of Pediatric Gastroenterology and Nutrition Il latte umano è il nostro primo alimento, anche per i prematuri che in Italia sono più del 6% di tutti i nati: oltre 30.000 l’anno, di cui 5.000 sotto i 1.500 grammi di peso. Tuttavia, dati i particolari fabbisogni nutrizionali, questo alimento deve essere fortificato con nutrienti, soprattutto proteine da latte vaccino, spesso mal tollerati dal fragile intestino dei bimbi nati […]

Medicine pericolose? A volte è naturale

Medicine pericolose? A volte è naturale

Attenzione a prendere contemporaneamente farmaci ed erbe: potrebbe essere inutile o addirittura dannoso. A mettere in guardia dai pericoli di tale interazione è Fabio Firenzuoli, direttore del Centro di medicina naturale dell’ospedale S. Giuseppe di Empoli, protagonista di un incontro sul tema tra medici e cittadini organizzato dall’Asl 11 di Empoli. Il 20% degli italiani fa uso di prodotti naturali, erbe, integratori senza consultare il medico. “L’assunzione combinata con i farmaci potrebbe però rivelarsi controproducente o addirittura creare problemi riducendo l’effetto del medicinale, o amplificandolo fino a farlo diventare tossico”, spiega Firenzuoli. “Ecco perché prima di assumere un prodotto di erboristeria bisogna interpellare il proprio medico”. I rischi dell’interazione si […]

Celiaci non si nasce, si diventa

Celiaci non si nasce, si diventa

Non si è mai troppo vecchi, purtroppo, per sviluppare l’intolleranza al glutine: pane, pizza e pasta possono diventare nemici della nostra salute anche da anziani. Lo dimostra uno studio epidemiologico pubblicato sulla rivista “Annals of Medicine”, condotto da ricercatori italiani del Center for Celiac Research dell’università di Baltimora, negli Stati Uniti, in collaborazione con l’università Politecnica delle Marche di Ancona, la Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora, il Women & Children’s Hospital di Buffalo ed il Quest Diagnostics Inc. di San Juan Capistrano in California. I ricercatori sono giunti alla scoperta seguendo 3.500 americani di cui conservavano campioni di sangue raccolti nel 1974, quando già tutti erano […]

Ritorna l’ora solare: una questione di ritmo

Ritorna l’ora solare: una questione di ritmo

Come ogni anno, alle tre di notte dell’ultima domenica di ottobre, l’ora legale lascia il posto all’ora solare. La variazione avviene in Italia dal 1965 ed è uniformata in tutta l’Unione Europea dal 1996, sebbene il primo a suggerirla sia stato, quasi due secoli fa, Benjamin Franklin, inventore, scienziato e tra i padri fondatori degli Stati Uniti. Lo scopo dell’ora legale è quello di produrre un risparmio energetico grazie al maggior sfruttamento delle ore di luce e alla conseguente riduzione del consumo dovuto all’illuminazione elettrica. L’Italia, secondo quanto calcolato da Terna, dal 2004 al 2007, ha risparmiato complessivamente oltre 2,5 miliardi di kilowattora. Se questi vantaggi sono indiscutibili, lo spostamento […]