Immagine Beneasapersi

Una guida per capire il condominio

Cos'è un condominio, come deve essere gestito, quali sono gli adempimenti fiscali e come ottenere le agevolazioni fiscali per risparmio energetico e ristrutturazioni edilizie: a queste ed altre simili domande risponde la "Guida al condominio" realizzata dall'Agenzia delle Entrate e disponibile anche in versione on line.

In particolare, la guida contiene utili indicazioni sui principali adempimenti fiscali a carico del condominio e dell’amministratore: effettuazione delle ritenute sui compensi erogati, assolvimento dei relativi obblighi dichiarativi e comunicazione di alcuni dati relativi ai condomini amministrati.
Un apposito capitolo illustra le agevolazioni d’imposta, in caso di interventi di ristrutturazione edilizia o di riqualificazione energetica sulle parti comuni degli edifici condominiali. Alcune parti sono inoltre centrate sugli obblighi cui adempiere ai fini dell’Ici e delle imposte sui redditi relativamente agli immobili di proprietà comune.
Infine, nella guida una sintetica esposizione dei principali aspetti giuridici del condominio, della figura dell’amministratore, e degli adempimenti fiscali per avviare tale attività. Che cos'è il condominio
Il condominio costituisce una particolare forma di comunione in cui coesiste una proprietà individuale dei singoli condòmini, costituita dall'appartamento, ed una comproprietà su parti dell’edificio che non possono non essere in comune quali, ad esempio, il suolo su cui l'edificio sorge, le fondazioni, i muri maestri, i tetti, i portoni d'ingresso ed i cortili, i locali per la portineria e l'alloggio del portiere, ed altro ancora.
Il condominio nasce con il frazionamento della proprietà di un edificio costituito da più unità immobiliari e in realtà è una comunione forzata, non soggetta a scioglimento, in cui il condomino non può, rinunziando al diritto sulle cose comuni, sottrarsi alla partecipazione nelle spese per la loro conservazione ed è comunque tenuto a contribuire in proporzione ai millesimi di proprietà.
L’assemblea dei condòmini è l’organo deliberativo del condominio:
- tutti i condòmini debbono essere invitati a partecipare;
- ad essa deve intervenire un numero minimo di condòmini che sia espressione di un determinato valore dell’intero edificio (quorum).
Per le decisioni dell’assemblea, in linea generale, è necessaria la maggioranza semplice. Viceversa, per la validità delle deliberazioni riguardanti innovazioni, è richiesta una maggioranza qualificata. Occorre invece il consenso di tutti i condòmini per gli atti di disposizione.
Se i condòmini sono più di dieci è obbligatorio formare un regolamento di condominio, in cui sono fissate le norme d’uso dei vari beni, le norme di funzionamento dell’assemblea, i criteri di ripartizione delle spese, eccetera (articolo 1136 del codice civile).

Fonte: Guida al condominio

Per saperne di più: scarica la Guida al condominio



Trovi tutti gli articoli e le notizie di "Beneasapersi" in Archivio 1, Sezione "Notizie utili", oppure effettua direttamente sul sito la ricerca di ciò che ti interessa.
  Inizio pagina                        Chi siamo                        Copyright                        Privacy 
Comunicare per essere podcast
Talk radio su comunicazione, grafologia, relazioni interpersonali. Iscriviti immagine
Cambia la tua vita con la Grafologia evolutiva®
un metodo di counseling unico, risultati tangibili in tempi brevi.
Scopri come fare per avere la vita che vuoi

Newsletter - RSS
Iscriviti alle newsletter di Encanta.it: è facile, è gratuito