Immagine Beneasapersi

Cellulari e wap: occhio ai rischi

Sempre interessanti gli articoli proposti da Famiglia Cristiana, uno dei settimanali più letti in Italia. Attualità, scienza, cultura, costume, politica: articoli sempre attenti, capaci di far riflettere, e molto utili. “Navigare sul telefonino, uno svago molto rischioso” è il titolo di un articolo pubblicato sul numero 34 del 21 agosto 2005 di Famiglia Cristiana, nelle rubriche “dalla parte dei lettori”. La curiosità di provare i servizi Wap, infatti, può costare caro: come il settimanale rivela, pochi sanno che il credito delle ricaricabili può andare in debito anche di centinaia di euro.

“L’evoluzione nel campo della telefonia mobile – si legge nell’articolo – ci ha regalato nuove funzionalità e servizi. Al vecchio sistema Gsm, che serviva solo per chiamare e inviare messaggi, si sono aggiunte nuove “diavolerie” – come Wap e Gprs – per consentire agli appassionati di tecnologia di navigare in Internet dal proprio cellulare. Le tariffe per questo tipo di collegamenti sono piuttosto onerose e legate alla quantità di dati trasferiti dalla rete al telefonino ed è impossibile, durante la navigazione, avere una minima idea di quanto si stia spendendo”.
La cosa migliore è approfittare delle offerte promozionali, che consentono di connettersi gratuitamente pagando una cifra prestabilita, nei giorni e nelle fasce orarie proposte dalle offerte, senza costi aggiuntivi. Sono soprattutto i più esperti a scegliere questa soluzione. Tutti gli altri, chi sperimenta il Wap per curiosità – a volte, anche attivandolo involontariamente – si sono trovati di fronte a sorprese decisamente sgradite. “La maggior parte dei gestori – prosegue l’articolo di Famiglia Cristiana –, quando il credito è terminato, impedisce all’utente di proseguire ulteriormente nella sua navigazione, ma questo non avviene sulle prepagate Tim. I forum sulla telefonia sono pieni di messaggi di fuoco, inviati da utenti furibondi che si sono connessi ad internet dal cellulare e si sono ritrovati non solo con la scheda vuota, ma addirittura sono finiti ‘sotto’ di parecchi euro.
Il problema è che questa clausola – molto discutibile – non è sufficientemente segnalata ai clienti. Sul sito www.tim.it, nelle pagine descrittive dei servizi e delle tariffe Wap, addirittura non viene nemmeno menzionata. L’unico consiglio utile è di utilizzare le offerte cumulative o, in alternativa, di controllare dopo ogni collegamento il credito residuo”.
In fondo all’articolo, Famiglia Cristiana propone anche le regole per difendersi dalle pratiche commerciali scorrette: ricordate che la fornitura di beni e servizi, in mancanza di una richiesta diretta del consumatore, è vietata.
Sono molti gli articoli interessanti che il settimanale propone, con un occhio attento ai tanti rischi in cui il cittadino, spesso ignaro, a volte troppo fiducioso, può, suo malgrado, incorrere.

Per saperne di più: Famiglia Cristiana

Inizio pagina           Chi siamo               Copyright               Cookie Policy               Privacy               P.I. 01248200535
Immagine - Scegli il miglior Hosting Scegli il miglior Hosting
Il miglior servizio di hosting è quello di SiteGround. Lo abbiamo provato per te: un servizio solido, sicuro, affidabile, le tecnologie più aggiornate, assistenza sempre a tua disposizione e prezzi imbattibili. Leggi la nostra recensione:
- Perché scegliere l'hosting di SiteGround, pro e contro
Un'offerta speciale tutta per te. Approfittane, un'occasione unica! Clicca sul link: - scopri le offerte riservate, SiteGround, vai al sito