Immagine Beneasapersi

Finalmente il Doping è reato!
di Giampaolo Bigi


In Italia, da giovedì 16 novembre, chi fa uso di sostanze dopanti (allenatori, atleti, tesserati e non, di qualunque squadra e disciplina sportiva) rischia la prigione e una forte multa, anche se tra l'approvazione e la reale applicazione della legge passeranno diversi mesi.

Questo è molto bello, perché permette alla bistrattata Italia di essere una delle poche nazioni al mondo a possedere una legge che proibisce e limita l'uso di sostanze dopanti, una legge che aspettavamo da anni e che è diventata indispensabile dopo gli ultimi scandali scoppiati nel mondo dello sport. Spero però che tale legge non venga applicata con processi sommari. È risaputo che la burocrazia in Italia è micidiale: si dà per colpevole un atleta, che è all'apice della sua carriera, distruggendolo moralmente e agli occhi dell'opinione pubblica, per poi scoprire che è innocente. Occorrono, quindi, procedure giudiziarie snelle, veloci e soprattutto chiare per giudicare, senza ombra di dubbio, la colpevolezza, o l'innocenza, di un indagato.
Detto questo, vorrei parlarvi del Borussia Dortmund, squadra di calcio tedesca famosa in tutto il mondo e recentemente quotata in Borsa. La squadra ha reso noto che uno dei suoi giocatori ha il cancro. La notizia, che mi addolora per la gravità della malattia, è stata data prima in Borsa e poi ai compagni di squadra. Questo mi fa pensare a cosa si è disposti a fare in nome del business, e ancora, se sia giusto che una società di calcio, anche se quotata in Borsa, possa prevaricare la libertà e la privacy di un uomo. Io credo proprio di no. Credo infatti, che la dignità e la sensibilità non si comprino in Borsa, ma ognuno le deve avere ben radicate dentro di sé.
Per quanto riguarda la giornata di campionato appena trascorsa, non ci sono novità importanti da segnalare. La Roma, sempre più forte e con una grinta che fa paura passa, con una doppietta del Super Bomber Batistuta, sul campo non facile del Verona. Il Milan e la Lazio hanno pareggiato in un incontro a tratti molto bello anche se non sono mancati gli incidenti (si sono infortunati tre giocatori della squadra milanese). La Juve, pur dominando tutta la partita, pareggia con il Brescia; vince l'Udinese "dei miracoli" e per un minuto torna in testa alla classifica, anche se alla fine è sempre seconda; bella la vittoria della Fiorentina in rimonta sul Vicenza. In questa giornata di campionato, a dire il vero una novità ci sarebbe stata: la vittoria dell'Inter sul Perugina, ma una rondine non fa primavera e se la compagine nerazzurra è uscita veramente dalla crisi lo vedremo domenica prossima a Vicenza, campo ostico per tutte le squadre. In Serie B continua, anche questa settimana, la bella favola del Cosenza, sempre primo, e la lotta tra otto squadre per le posizioni che contano al passaggio in serie A. Non c'è che dire il campionato di serie B ci regala sempre un bello spettacolo.


Ciao a tutti, alla prossima Giampaolo.









Inizio pagina           Chi siamo               Copyright               Cookie Policy               Privacy               P.I. 01248200535
Immagine - Scegli il miglior Hosting Scegli il miglior Hosting
Il miglior servizio di hosting è quello di SiteGround. Lo abbiamo provato per te: un servizio solido, sicuro, affidabile, le tecnologie più aggiornate, assistenza sempre a tua disposizione e prezzi imbattibili. Leggi la nostra recensione:
- Perché scegliere l'hosting di SiteGround, pro e contro
Un'offerta speciale tutta per te. Approfittane, un'occasione unica! Clicca sul link: - scopri le offerte riservate, SiteGround, vai al sito