Immagine Comunicazione, counseling, formazione

A cura di Annarosa Pacini
Il linguaggio del corpo
Immagine Di seguito un pezzo tratto dal blog annarosapacini.it, dedicato alla comunicazione non verbale.

Saper decodificare in modo appropriato il linguaggio del corpo è certamente assai utile, in ogni ambito. Capire lo stato d’animo del partner, quanto piuttosto del figlio, del capoufficio come dell’amico, è un elemento fondamentale per ben “sintonizzarsi”. Su questo tema esistono molti manuali, in particolare americani. Spesso, l’approccio è pragmatico: si osserva, e si decodifica. Gambe e braccia incrociate? Atteggiamento di chiusura. Braccia dietro la schiena? Come minimo, diffidenza. Sorriso a labbra strette? Forzato, chissà cosa davvero pensa il nostro interlocutore.
Anche se apprezzo molto questo stile pratico, soprattutto per chi è un neofita dell’argomento, e, piuttosto che la teoria, è interessato proprio agli aspetti più concreti, ritengo che sia utile valutare ogni elemento con l’adeguata attenzione. Mi spiego meglio: uno degli esempi che faccio spesso durante i miei corsi di comunicazione è quello della “mano floscia”, altresì detta mano sfuggente, mano a pesce morto e così via. Insomma, quella mano che, quando la stringete, sembra qualcosa di molle e informe, a volte addirittura sfuggente, se non (pure) sudata. E’ molto diffusa l’idea che chi stringe la mano in questo modo sia sfuggente (come minimo) se non falso e inaffidabile. Ebbene, non è sempre così.
Come bene ci insegna la grafologia, la struttura neurofisiologica, le caratteristiche del sistema muscolare, influiscono su tutte le dinamiche motorie. Quindi, una persona con scarsa energia a livello muscolare avrà facilmente anche una pressione leggera, e, altrettanto facilmente, una stretta che proprio non somiglia ad una morsa d’acciaio. Questo per dire che, anche quando possediamo i codici per interpretare un certo gesto (detto in altre parole, quando sappiamo cosa può significare), dovremmo sempre interpretarlo nel contesto in cui si presenta. La persona di cui sopra (quella senza particolare forza fisica) potrebbe avere una stretta sfuggente, ma non essere per nulla falsa o ipocrita. Per non parlare del sudore, che può essere legato ad una serie di fattori, dall’ansia alla timidezza ad un abbigliamento magari troppo pesante per l’occasione. Perciò, prudenza.
Intepretare il linguaggio del corpo in modo corretto richiede che, prima di ogni altra cosa, si impari davvero a “vedere” la persona che abbiamo di fronte, al di là di ogni modello precostituito.
Vi segnalo, questa volta, il sito Guida alla maturità, nello specifico la sezione dedicata al linguaggio del corpo. Può essere davvero molto utile, per chi deve sostenere un esame, sapere che l’esaminatore può essere influenzato (a volte inconsapevolmente) anche dal suo modo di muoversi, di gesticolare, dalla postura, dalla mimica, ma alcuni degli esempi riportati appartengono proprio a quel genere di cui vi parlavo sopra. Può essere utile conoscerli, purchè non vi condizionino nell’espressione genuina del vostro modo di essere e comunicare.

I segreti e le strategie della comunicazione anche in podcast: suggerimenti, risposte alle vostre lettere, approfondimenti sul corso. Potete scaricare direttamente le puntate visitando la pagina dedicata al podcast su Encanta, oppure iscrivendovi gratuitamente al podcast "Comunicare per essere": tramite il Feed Rss Immagine o iTunes: Immagine

“Comunicare per essere” © - corso intensivo di comunicazione. Per informazioni sulle date, sulle modalità di iscrizione, sui costi e per richiedere il programma, potete scrivere alla Segreteria del Corso, comunicare@encanta.it.
Per saperne di più: agli argomenti oggetto del corso, e, in generale, alle tematiche cui si ispira, sono dedicati una serie di articoli, che trovate nella sezione Approfondimenti
Altri approfondimenti su:
- Grafologia: l’analisi della scrittura come strumento per la crescita personale e la valorizzazione delle qualità individuali.
- “La Posta”, risposte alle lettere dei lettori, su temi relativi ai rapporti interpersonali.
- Counseling comunicazionale su base grafologica, cos'è, a cosa serve. Webcounseling, informazioni.
Per contatti diretti per appuntamenti, corsi, informazioni:
d.ssa Annarosa Pacini, pedagogista, consulente grafologa, giornalista, cell. 339.6908960
e-mail info@encanta.it.
Su richiesta, possibilità di webcounseling, counseling a distanza tramite l'utilizzo di collegamento internet via webcam.
Inizio pagina           Chi siamo               Copyright               Cookie Policy               Privacy               P.I. 01248200535
Immagine - Scegli il miglior Hosting Scegli il miglior Hosting
Il miglior servizio di hosting è quello di SiteGround. Lo abbiamo provato per te: un servizio solido, sicuro, affidabile, le tecnologie più aggiornate, assistenza sempre a tua disposizione e prezzi imbattibili. Leggi la nostra recensione:
- Perché scegliere l'hosting di SiteGround, pro e contro
Un'offerta speciale tutta per te. Approfittane, un'occasione unica! Clicca sul link: - scopri le offerte riservate, SiteGround, vai al sito