Immagine Attualità

Superenalotto, una “febbre” che corre da Nord a Sud

Immagine Giocati in media 7,8 milioni di euro al giorno, i più fortunati al Sud. A luglio 2009 il montepremi del Superenalotto ha raggiunto la cifra più alta mai messa in palio da un gioco a premi in Italia: 107 milioni di euro.

Negli ultimi mesi la raccolta di giocate al Superenalotto è fortemente cresciuta: grazie all’effetto jack-pot, a giugno gli italiani hanno giocato in media 7,8 milioni di euro al giorno. Dove si indirizzerà questa volta la fortuna? Nei territori già baciati in passato dalla «dea bendata» o nelle aree meno fortunate, che hanno contribuito al successo del Superenalotto ma non ne hanno ancora beneficiato?
Le province più fortunate del 2008, ovvero con il miglior rapporto tra vincite e giocato (pay out), si trovano al Sud: Catania (dove fu vinto il jack-pot di 100 milioni di euro lo scorso anno), seguita da Avellino e Cosenza (tutte con un saldo attivo, ovvero si è vinto di più di quanto si è giocato). La media italiana del pay out per il Superenalotto si è attestata al 38%, mentre nella provincia meno fortunata – Rovigo – la percentuale di vincita si è fermata al 23%.
L’indagine sul gioco pubblico in Italia e l’«Atlante del gioco» realizzati recentemente da Censis Servizi per l’Associazione «Giochi e Società» hanno sconfessato una serie di vecchi luoghi comuni, come quello secondo cui «si gioca di più al Sud» o «si gioca di più nei periodi di difficoltà economica».
Analizzando a livello provinciale i dati sul giocato al Superenalotto nel 2008 si evidenzia che il primato, sia in valore assoluto che in valore pro-capite, spetta alle province delle maggiori aree metropolitane del Paese: Milano e Roma si collocano rispettivamente al 1° e al 2° posto, con un giocato pro-capite di 77,8 euro (Milano) e 69,1 euro (Roma) rispetto alla media nazionale pari a 48,9 euro.
La terza provincia italiana per numero di abitanti – Napoli – si piazza al 7° posto nella graduatoria pro-capite, ma si colloca al 3° posto per la raccolta in valore assoluto. Le altre province che occupano le prime 20 posizioni del ranking del giocato pro-capite non evidenziano una precisa connotazione geografica (ci sono sia province meridionali che del Centro-Nord), né emerge una univoca correlazione con la dimensione demografica (Torino, ad esempio, è la quarta provincia italiana per numero di abitanti, ma si piazza solo al 38° posto per giocato pro-capite con 45,5 euro).
Le 20 province con il giocato pro-capite più elevato realizzano, complessivamente, 1,082 miliardi di euro di raccolta, ovvero il 43% del giocato complessivo al Superenalotto nel 2008.
Tra le ultime 10 province per giocato pro-capite figurano 5 province siciliane e poi il Nord-Est (province del Veneto e del Trentino Alto Adige) e il Nord-Ovest (Asti e Cuneo).

Per saperne di più: visita il sito del Censis


Trovi tutte le notizie di attualità, costume, società, sondaggi, in Archivio 1 "Oltre la notizia", Sezione "Attualità", oppure effettua direttamente sul sito la ricerca di ciò che ti interessa.
Inizio pagina           Chi siamo               Copyright               Cookie Policy               Privacy               P.I. 01248200535
Immagine - Scegli il miglior Hosting Scegli il miglior Hosting
Il miglior servizio di hosting è quello di SiteGround. Lo abbiamo provato per te: un servizio solido, sicuro, affidabile, le tecnologie più aggiornate, assistenza sempre a tua disposizione e prezzi imbattibili. Leggi la nostra recensione:
- Perché scegliere l'hosting di SiteGround, pro e contro
Un'offerta speciale tutta per te. Approfittane, un'occasione unica! Clicca sul link: - scopri le offerte riservate, SiteGround, vai al sito