Immagine Attualità

Comprare a rate: tasso zero specchietto per le allodole

Immagine Scarsa trasparenza sul costo effettivo dei finanziamenti: questo è quanto emerge dall’inchiesta di Altroconsumo, associazione indipendente di consumatori, che ha voluto sondare il mondo del credito al consumo, visitando 185 negozi di otto città italiane (Bari, Bologna, Brescia, Genova, Milano, Roma, Napoli e Torino).

La metà dei negozi visitati da Altroconsumo dà un’informazione sbagliata sul Taeg (indicatore del costo effettivo del prestito), il 20% non ne dà nessuna e nella maggior parte dei casi non è stato possibile visionare il contratto di finanziamento prima della firma.
Se da una parte il mercato del credito al consumo nell’ultimo anno è aumentato di quasi il 20% rispetto all’anno precedente, dall’altra parte la trasparenza al cliente sui costi reali resta ancora un optional: il Taeg, resta infatti ancora un oggetto misterioso per la maggior parte degli addetti alla vendita, impreparati e superficiali nell’illustrare le condizioni e i costi dei finanziamenti.
Tale situazione è paradossale dato che il Taeg è l’indicatore introdotto per legge proprio per far conoscere e valutare al consumatore il reale costo di un finanziamento, considerando tutte le voci di spesa (tasso di interesse, spese di istruttoria e gestione pratica, spese assicurative e di incasso rata). I clienti si ritrovano quindi a pagare tassi di interesse a due cifre per prestiti che si pubblicizzavano a tasso zero. Le campagne pubblicitarie sono infatti spesso ingannevoli poichè non rispettano le regole di trasparenza dettate dalla legge: spesso promettono genericamente un tasso zero o un Taeg diverso da quello calcolato secondo legge.
I rilevatori di Altroconsumo hanno inoltre visitato 120 agenzie di viaggio, chiedendo un preventivo che prevedesse il pagamento a rate di parte del pacchetto scelto. Anche in questo caso hanno riscontrato delle carenze sul campo della trasparenza: quasi il 13% delle agenzie non dà informazioni sul Taeg, mentre il 29% circa dà un Taeg diverso da quello effettivo.
L’associazione ha inoltre condotto un test comparativo su 105 carte revolving (carte di credito che consentono di pagare il debito a rate) e ha riscontrato che il Taeg reale di queste carte, compreso il costo di invio dell’estratto conto relativo, risulta essere mediamente del 19,30%: un servizio a costi onerosi, dunque, di cui i titolari spesso non sono consapevoli.
A livello europeo la versione aggiornata della direttiva, in discussione dal 2002, che dovrebbe imporre al settore maggiore trasparenza, ad oggi dovrebbe essere in dirittura d’arrivo. Tale normativa dovrebbe prevedere una maggiore tutela per i clienti e favorire la concorrenza, stabilendo l’obbligo per gli enti finanziatori di consegnare il modulo che riassume del condizioni di finanziamento, consentendo quindi un efficace raffronto tra le offerte del mercato. E finalmente, come richiesto più volte nel corso degli anni da Altroconsumo, verrebbe introdotto una definizione più ampia e chiara del Taeg.
In conclusione, questi i consigli di Altroconsumo rivolti a chi volesse acquistare a rate: - conoscere il Taeg e non accontentarsi del Tan, che non comprende alcune voci di spesa esistenti; - leggere sempre il contratto di finanziamento, chiedendone una copia da leggere attentamente prima di sottoscrivere il credito;
- se il tasso applicato supera la soglia di usura fissata ogni tre mesi dalla Banca d’Italia (www.bancaditalia.it), il tribunale può dichiarare nullo il contratto;
- mai firmare eventuali cambiali che dovessero essere offerte dagli intermediari finanziari; - per non correre rischi, verificare che le rate non superino come importo il 30% dello stipendio mensile: il rischio di sovraindebitamento è dietro l’angolo;
- se l’importo del finanziamento è elevato (da 3.500 euro fino a 30.000 euro), la scelta migliore è un prestito personale di una banca poichè il Taeg è più basso;
- se l’importo è inferiore (al massimo il doppio del proprio stipendio), confrontare il Taeg del prestito finalizzato con il costo di altri strumenti flessibili: come carte revolving e scoperto di conto corrente.

Per saperne di più: il sito di Altroconsumo


Trovi tutte le notizie di attualità, costume, società, sondaggi, in Archivio 1 "Oltre la notizia", Sezione "Attualità", oppure effettua direttamente sul sito la ricerca di ciò che ti interessa.
Inizio pagina           Chi siamo               Copyright               Cookie Policy               Privacy               P.I. 01248200535
Immagine - Scegli il miglior Hosting Scegli il miglior Hosting
Il miglior servizio di hosting è quello di SiteGround. Lo abbiamo provato per te: un servizio solido, sicuro, affidabile, le tecnologie più aggiornate, assistenza sempre a tua disposizione e prezzi imbattibili. Leggi la nostra recensione:
- Perché scegliere l'hosting di SiteGround, pro e contro
Un'offerta speciale tutta per te. Approfittane, un'occasione unica! Clicca sul link: - scopri le offerte riservate, SiteGround, vai al sito